Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 398.642.162
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 03/06/2021
Merate: 26 µg/mc
Lecco: v. Amendoa: 19 µg/mc
Lecco: v. Sora: 12 µg/mc
Valmadrera: 17 µg/mc

Scritto Giovedì 13 maggio 2021 alle 19:12

Merate: ''Prendiamo respiro. Simposio tra arte, natura e vino'' da Passoni fiori il 15

Sabato 15 maggio, nel cuore dell'alta Brianza, il giardino-vivaio Passoni Fiori di Merate aprirà le porte al pubblico per offrire una straordinaria esperienza sensoriale tra natura, arte e vino. Un'occasione imperdibile, in un luogo unico, per riprendere il respiro naturale dell'essere e per risvegliare i cinque sensi dopo le tante difficoltà che abbiamo affrontato.


Le magiche serre e i giardini di Passoni Fiori faranno da cornice ad un percorso sensoriale per far godere ai visitatori la bellezza di ciò che ci circonda, dalla forza e dolcezza della natura alla potenza creativa e stimolante dell'arte, fino alla capacità espressiva, intrigante e avvolgente del vino. Rinascere significa riscoprire e tornare ad apprezzare l'infinito mondo di emozioni che abbiamo interno a noi. A rendere ancora più incantevole l'esperienza un piccolo gioiello del luogo: un'antica serra dedicata al fondatore Angelo Passoni, recentemente restaurata, realizzata con il muro adagiato a terra verso nord con esposizione a sud-est come erano le cantine e la vigna di un tempo.

Ospite d'eccezione sarà il pittore Gaetano Orazio, che esporrà le sue opere tra azalee, peonie e rose in piena fioritura. Espressione dell'amore per la Brianza, la ricerca artistica di Gaetano si realizza attraverso una relazione fisica con i luoghi della natura e della memoria che da anni lo vedono come attento osservatore e frequentatore. Immerse nei giardini e nelle serre di Passoni Fiori, 30 tele e disegni accompagneranno i presenti con un realismo espressionista, sintesi di pittura e poesia, di vita e arte.



In questo bellissimo contesto Stefania Turato, rappresentante della Fisar Bergamo (Federazione Italiana Sommelier, Albergatori e Ristoratori), porterà i partecipanti, bendati per poter ascoltare al meglio il linguaggio dell'olfatto e del gusto, a degustare i vini dell'Azienda Agricola Il Botolo di Nizza Monferrato (AT), assaporandone al meglio aromi e profumi. Emozioni che la cantina piemontese riesce a regalare grazie alla continua ricerca dell'eccellenza e dell'identità del territorio, racchiudendo nei propri vini l'orgoglio e l'amore verso la terra del fondatore Roberto de Silva e che oggi l'imprenditrice Diana Bracco porta avanti con immutata passione e spinta innovatrice. Per questo la giornata sarà un vero e proprio viaggio sensoriale a 360° per riprendere il contatto con la vera essenza di ciò che ci circonda. Per l'occasione sarà presente anche il
Galleria immagini (clicca su un'immagine per aprire l'intera galleria):

Lions Club Merate, che raccoglierà offerte libere per l'ospedale Mandic di Merate. Le degustazioni, a ingresso gratuito, si svolgeranno su prenotazione in due turni, alle 12.45 e alle 17, e gli ingressi saranno contingentati per garantire la sicurezza di tutti i presenti. Vi sarà la possibilità di devolvere il corrispettivo della cauzione al Lions Club per sostenere l'ospedale cittadino. Nell'arco della giornata i giardini, con le opere dell'artista esposte, saranno regolarmente aperti alle visite libere.


Per informazioni e prenotazioni
Tel: 039 990 3647 Mail: passonifiori@gmail.com
Indirizzo: Passoni Fiori, via Cap Prinetti Castelletti, 20 Merate (Lc)


Orario di apertura dei giardini
Sabato 15 maggio dalle 10.30 alle 18:30



Passoni Fiori: fondata da Angelo Passoni, l'azienda florovivaistica di circa 4 ettari si colloca nel cuore dell'alta Brianza a Merate. L'arte e la cura dei giardini nascono dalla passione e dall'insegnamento di diverse generazioni di maestri giardinieri che risalgono alla seconda metà dell'Ottocento con Valente, Alessandro e Paolo Passoni, amministratori e persone di fiducia dei Marchesi Cornaggia Medici. L'arte paziente è linfa vitale che contraddistingue tuttora l'azienda specializzata in coltivazioni di fiori ornamentali e da orto.

Gaetano Orazio: nato ad Angri (SA) nel 1954, si trasferisce giovanissimo a Brugherio con la famiglia e vi risiede fino alla fine degli anni Ottanta. Attualmente vive in provincia di Lecco, innamorato dei suoi paesaggi. La ricerca artistica di Gaetano Orazio si realizza, sin dagli esordi, attraverso una relazione fisica con i luoghi della natura e della memoria, quest'ultima non intesa storicamente bensì ancestralmente. È stato anche protagonista di una puntata di Passepartout su Rai3, programma condotto da Philippe Daverio, divenuto poi un suo caro amico. Proprio Daverio ha inoltre partecipato ad una sua mostra personale a Vedano al Lambro.

Stefania Turato: wine coach, wine consulting, sommelier della FISAR di Bergamo, nasce a Zurigo e si appassiona al mondo del vino nel 1992. Nel 2009 si è classificata al primo posto nel Concorso Nazionale per Miglior Sommelière di Lombardia. Nel 2010 entra in finale nel Concorso Nazionale Fisar. Ha collaborato come Wine expert in Italia per la Maison Moët & Chandon, scrive per Panorama di storie di uomini e donne del vino. Il Botolo Azienda Agricola: l'azienda è stata fondata nel 2007 da Roberto de Silva, illustre imprenditore monferrino che ha unito il suo sogno di creare vini di eccellenza all'amore per il territorio e la sua cultura. Oggi la moglie Diana de Silva Bracco, imprenditrice e filantropa, continua con impegno e amore a guidare questa preziosa realtà verso l'eccellenza nei prodotti e nella produzione nel cuore del Monferrato, parte del paesaggio vitivinicolo piemontese riconosciuto nel 2014 dall'UNESCO come Patrimonio Mondiale dell'Umanità.


Lions Club Merate: affiliata all'organizzazione no profit Lions Club International, l'associazione di assistenza più grande al mondo con 1,36 milioni di soci in oltre 46.000 club a livello internazionale. Varie sono le loro iniziative nell'ambito del volontariato tra diversi progetti comunitari, protezione dell'ambiente, lotta alla fame e assistenza agli anziani e ai disabili. La divisione di Merate nasce nel 1970.

© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco