Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 399.557.597
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 17/06/2021
Merate: 35 µg/mc
Lecco: v. Amendoa: 28 µg/mc
Lecco: v. Sora: 27 µg/mc
Valmadrera: 30 µg/mc

Scritto Lunedì 10 maggio 2021 alle 16:48

Lomagna: un nuovo socio nella società per il ''centro sportivo''

Il 30 aprile è stata sottoscritta la convenzione per la gestione del centro sportivo di Lomagna. Un accordo, che arriva in ritardo di cinque mesi, per cui a sedersi al tavolo per la firma erano tenuti ad esserci il rappresentante del Comune e il rappresentante della Sport City SSD, la società con capitale sociale di 10 mila euro, capogruppo dell’Associazione Temporanea di Impresa aggiudicataria. L’aggiudicatario dovrà presentare entro 30 giorni dalla stipula del contratto il progetto di riqualificazione del centro che includa tutti gli interventi indicati nella convenzione e il relativo cronoprogramma. A quel punto la Giunta comunale procederà alla verifica della proposta nei successivi 15 giorni e, se tutta la documentazione che la legge richiede sarà in regola, l’Ufficio tecnico competente autorizzerà l’esecuzione del piano delle opere.
I soci fondatori della della Sport City SSD sono sei. Due lomagnesi, Gabriele Bonfanti e Antonio Radaelli; due maestri di tennis, Elio Beretta (presidente della ASD Tennis Enjoy no limits, anch’essa parte dell’ATI) e Christian Bollati; due campani, Francesco Montaperto e Vincenzo Matrone. Su questi ultimi due “forestieri” se per Montaperto la presenza era nota fin dalle prime battute, non si può dire lo stesso di Matrone. Dalle notizie che avevamo recuperato a suo tempo, quando l’offerta era stata da poco depositata in Comune, da fonti attendibili avevamo saputo la rosa dei nomi della società allora ancora non costituitasi.
In attesa dell’ufficializzazione del progetto avevamo atteso a renderli pubblici. Ora risulta che tra i fondatori della Sport City SSD, con la quota di maggioranza relativa (30%), c’è appunto il sig. Matrone, aggiuntosi in corsa. Ciò significa che al momento dell’aggiudicazione non era nota all’amministrazione comunale la presenza di un soggetto all’interno della società mandataria.
Per completezza di cronaca, gli altri titolari di quote sociali posseggono invece parti del 15%, a eccezione di Montaperto (10%). Presidente della società è il lomagnese Gabriele Bonfanti. I consiglieri del CdA sono Radaelli, Montaperto e Matrone.


Articoli correlati

M.P.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco