Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 393.151.661
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 06/05/2021
Merate: 22 µg/mc
Lecco: v. Amendoa: 10 µg/mc
Lecco: v. Sora: 13 µg/mc
Valmadrera: 12 µg/mc
Scritto Venerdì 30 aprile 2021 alle 09:49

La Valletta: in consiglio il rendiconto della gestione 2020, disponibilità di oltre 7 milioni

Prima di passare alla questione scottante delle dimissioni dei tre membri della Giunta dell’Unione, il sindaco di La Valletta Brianza Marco Panzeri ha aperto la discussione sui due punti all’ordine del giorno del consiglio comunale di giovedì 29 aprile. In primis, l’approvazione del regolamento per l’applicazione del canone patrimoniale di concessione, autorizzazione o esposizione pubblicizzare e l’istituzione delle relative tariffe, punto rimandato durante la riunione del 29 marzo scorso a seguito di un rinvio stabilito dal decreto sostegno. In questo mese, l’amministrazione Panzeri ha affinato il regolamento, che disciplina una nuova tassa, in cui sono accorpate altre imposte già in vigore in un unico canone.



“Tra le novità” ha spiegato “c’è il fatto che rientrano nella normativa le antenne telefoniche”. Per la tassa vengono calcolate le tariffe su due zone distinte, 1 e 2, con la seconda ridotta del 30% rispetto alla prima. “La classificazione delle strade è stata leggermente adeguata rispetto alla visione precedente, che era priva di logica” ha detto, annunciando che il regolamento ha ottenuto il parere favorevole tecnico ma non del revisore del conto, in quanto Santa Maria e La Valletta non sono riusciti a trovare una quadra sulla normativa e dunque approveranno due regolamenti leggermente diversi. Il punto, senza ulteriori commenti, è stato approvato all’unanimità.
La seconda parte della discussione ha riguardato il rendiconto di gestione per l’esercizio finanziario 2020, un appuntamento importante per il comune. Ricordando che la sua amministrazione ha di fatto gestito solo per un terzo dell’anno l’esercizio, Panzeri ha spiegato che l’avanzo è pari a 5.306.315 euro, un importo significativo per un ente come La Valletta. Di questi, la parte accantonata è di 648.901 euro, 648.371 dei quali facenti parte del fondo crediti di dubbia esigibilità. La somma vincolata dell’avanzo è invece di 559.856 euro, di cui 500.000 sono destinati al Fondo di Comunità, come preannunciato. 57.251 euro andranno invece agli investimenti. All’avanzo del comune si aggiungono poi i 168.652 euro di avanzo sull’Unione, e ben 2.332.306 euro di residuo di mutuo cassa depositi e prestiti per Villa Sacro Cuore. Le risorse disponibili sono quindi pari a 7.807.274 euro, in cui non sono calcolati altri stanziamenti provenienti da bandi e altri enti, che farebbero schizzare l’avanzo attorno alla cifra record di 8 milioni e 200 mila euro.

“Si tratta di una grande opportunità, che da una parte però ci spaventa” ha ammesso il sindaco, dicendo grande l’impegno che aspetta la sua amministrazione nei prossimi quattro anni e mezzo.
Ancora una volta, Panzeri ha toccato l’argomento spinoso di Villa Sacro Cuore, anticipando che nelle prossime settimane sarà organizzato un incontro con i cittadini per spiegare pubblicamente come si è arrivati alla chiusura del progetto - voluto dall’ex amministrazione Trabucchi - che vedeva la villa trasformata nel Municipio. “Il costo complessivo del piano non era di 5 milioni e 560 mila euro, ma di un milione in più” ha puntualizzato, dando appuntamento alla comunità all’immediato futuro per discuterne. Anche il rendiconto della gestione per l’esercizio finanziario è stato dunque approvato all’unanimità e reso immediatamente eseguibile.
A margine del consiglio, ufficialmente chiusosi con questo punto, c'è stato il commento di Panzeri sulla situazione attuale di crisi dell’Unione.
G.Co.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco