Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 413.925.210
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Mercoledì 28 aprile 2021 alle 19:07

Verderio: PEF e regolamento di polizia mortuaria in aula

Anche gli ultimi punti trattati in consiglio comunale a Verderio non sono filati lisci. Il primo, in merito all’approvazione del Piano Economico Finanziaro ai sensi della nuova deliberazione di ARERA del 31.10.2019 è stato esposto dal consigliere Alessandro Origo. Trattandosi di un regolamento prettamente tecnico, il consigliere è intervenuto sul finale dando spiegazione degli obiettivi che ARERA si pone con questa nuova normativa, “Il fine è quello di favorire gli utenti e non i soggetti gestori dei rifiuti (in questo caso il Comune ha stipulato un contratto con il gestore Silea fino al 2029 con ARERA che attualmente si occupa non solo di energia elettrica e gas naturale ma anche del ciclo dei rifiuti) si tratta di adeguare il regolamento per ridurre le tempistiche per fare verifiche e controlli. È chiaro che si tratta di un processo graduale che impegnerà molto gli uffici e le società”. A tal proposito il capogruppo di minoranza Marco Benedetti e la consigliera Caterina Viani hanno votato per l’astensione in quanto convinti che il processo sia eccessivamente impregnato di burocrazia.
Rinviato invece il punto relativo al regolamento di Polizia Mortuaria, redatto nel 2016, ma oggetto di alcune variazioni anche a fronte delle nuove richieste dei cittadini purtroppo emerse a seguito dello scoppio della pandemia Covid-19. Le modifiche, esposte dall’assessore Adelio Sala e diventate presto oggetto di un vivace scontro, hanno reso necessaria la decisione di porre a rinvio l’approvazione della delibera. Le motivazioni del rinvio sono da attribuirsi alla necessità di lavorare in commissione sui regolamenti e procedere con ulteriori approfondimenti. Questo anche a fronte di un emendamento proposto dalla consigliera di minoranza, Viani, riguardo ad un eventuale contributo, erogato dal Comune, ai cittadini richiedenti la cremazione di un famigliare, che a detta del Sindaco, necessita di valutazione e supporto di pareri tecnici.
La votazione per il rinvio ha ottenuto due astensioni, da parte del consigliere Proietti e dell’assessore Sala, e due voti contrari, quelli dei consiglieri Origo e Andreotti.
F.Fu.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco