Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 413.681.804
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Martedì 27 aprile 2021 alle 11:37

Lago di Sartirana.

A tutti i sartiranesi che "tengono" al lago vorrei ricordare che la riserva versa nelle condizioni in cui si trova proprio grazie alle fantasmagoriche cure riservategli dai nostri vecchi. Sia mai che una giunta comunale (che non apprezzo affatto, tra l'altro) provi a fare qualcosa di serio e provi a cambiare rotta. Sia mai chiudere la riserva per qualche mese, tanto mica abbiamo LETTERALMENTE kilometri quadrati tra boschi e parchi in cui passeggiare nel circondario. Sia mai rispettare un luogo cosí importante per l'ecosistema. Mi raccomando, poi lamentiamoci quando vediamo i pesci morti galleggiare o quando sentiamo la puzza del lago dalle nostre case distanti kilometri. Lamentiamoci poi che nessuno fa mai nulla.
E come se non bastasse qualche vile vandalo ha pure rotto i cartelli affissi alle entrate laterali, cosí come ha tagliato i nastri che bloccavano l'ingresso del bagnolo. Complimenti, comportamento molto maturo. Domenica nell'area dei tavolini (peraltro fasciati dai nastra bianco-rossi) c'era una famiglia accampata con tanto di tenda, senza contare i soliti incivili entrati con cani e biciclette.
Per concludere, da sartiranese che tiene al lago sono molto deluso, rammaricato e stanco dell'inciviltà di chi deturpa la riserva, cosí come sono deluso dalle forze dell'ordine che si sono fatte vive due volte di numero, anche a fronte di molteplici segnalazioni.
Che la giunta comunale abbia percepito il malcontento e per raccimolare qualche consenso in vista delle future elezioni inizi lentamente a fare marcia indietro?
Un sartiranese stanco
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco