Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 413.924.249
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Martedì 20 aprile 2021 alle 12:00

Lago Sartirana, Perego: il rispetto per l'uomo e il rispetto per la natura devono andare di pari passo. Giusto stabilire regole. Ma è stata la saggezza contadina a conservare questo luogo


Il dott. Dario Perego

"Un papa e un contadino ne sanno più che un papa da solo."
Così recita un vecchio detto popolare.
C'è chi oggi pontifica su ciò che deve essere e su ciò che si deve fare per il bene del lago di casa nostra ( leggasi lago di Sartirana) e c'è chi da generazioni con la semplice saggezza contadina ma con l'affezione a qualcosa che gli appartiene ha sempre messo in atto, al di là dei regolamenti e delle prescrizioni, la conservazione di questa fantastica realtà.
Non può esistere un ecologia fine a se stessa.



"...Cercare solamente un rimedio tecnico per ogni problema ambientale che si presenta,significa isolare cose che nella realtà sono connesse... È possibile,tuttavia, allargare nuovamente lo sguardo, e la libertà umana è capace di limitare la tecnica, di orientarla e di metterla al servizio di un altro tipo di progresso, più sano, più umano, più sociale e più integrale." (Papa Francesco - Enciclica Laudato si)
Negli anni Comitati, Cooperative, Società Sportive hanno saputo coniugare con intelligenza la cura, il mantenimento e la fruizione di questo angolo che la natura ci ha regalato. Se oggi si è giunti ad avere una "riserva naturale" che è diventata un'attrazione ben al di là dell'ambito locale è proprio grazie a chi, da generazioni, considera questa "bellezza" una ricchezza che gli appartiene e che come tale va conservata e protetta.
Non si vuole affatto negare che esista un problema ecologico e che occorra prendere misure in tal senso ma questo problema deve essere affrontato in maniera razionale e non ideologica.



È facile oggi in nome di un ecologismo da patacca sul petto entrare a gamba tesa nel tentativo di spezzare un equilibrio che tiene da molto tempo.
È giusto, è corretto stabilire regole.
È altrettanto giusto e corretto auspicare che queste regole tengano conto che non possono andare in un'unica direzione ma che devono mettere d'accordo tutti i fattori in gioco; in questo caso la natura e l'uomo.
Lasciamo allora che si possa continuare a godere dello splendido spettacolo che la natura ci regala passeggiando intorno al lago di Sartirana e facciamo in modo che i visitatori abbiano la cultura del rispetto e la sensibilità responsabile per un "bello" che va mantenuto.



Ci rimettiamo quindi ai nostri amministratori locali perché, nello stilare le regole, abbiano ben chiaro che il rispetto per la natura ed il rispetto per la persona devono andare di pari passo.
In ogni tipo di processo esiste un punto di ottimizzazione.
"L'uomo è connesso alla natura ed essa non è una mera cornice della nostra vita.
Siamo inclusi in essa, siamo parte di essa e ne siamo compenetrati." Per dirla ancora con Papa Francesco.
Una nuova ecologia integrale.
Dott. Dario Perego
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco