Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 413.916.246
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Lunedì 19 aprile 2021 alle 18:41

Merate: il 21 aprile 'a spasso su Marte' con La Semina

Mercoledì 21 aprile alle ore 18:00 si terrà l'appuntamento organizzato dall'associazione culturale La Semina con John Robert Brucato, dal titolo "A spasso con Perseverance alla ricerca di segni di vita su Marte". L'evento si terrà in streaming, questa la descrizione: "C’è vita nell’Universo? Ma soprattutto, può essere quella che conosciamo sulla Terra? L’astrobiologia cerca di rispondere a queste domande mettendo insieme competenze appartenenti a diverse discipline. Se gli astronomi hanno gli strumenti adatti per guardare lontano, è necessario avere anche le competenze dei biologi e dei chimici per capire se quello che viene osservato possa essere un segno di vita extraterrestre presente o passata. Ma come possiamo distinguere una forma di vita aliena? Marte potrebbe darci la risposta giusta. Un tempo infatti era un pianeta molto simile alla Terra, con oceani e continenti: un ambiente ideale perché la vita possa essersi sviluppata. Oggi vi parlerò della missione NASA Perseverance che da qualche settimana sta muovendo i primi passi sul pianeta rosso con il compito di raccogliere campioni marziani e condurre analisi che ci aiuteranno a capire se la vita possa esistere altrove nel nostro Universo."
John Robert Brucato è Primo Ricercatore presso l’INAF Osservatorio Astrofisico di Arcetri a Firenze e docente del corso di Astrobiologia presso il Dipartimento di Fisica e Astronomia dell’Università di Firenze. Si occupa di astrobiologia ovvero della ricerca di segni di vita nel Sistema Solare e dello studio di materiale extraterrestre. È responsabile del laboratorio di astrobiologia dell’Osservatorio di Arcetri dove si studiano le interazioni chimico-fisiche di superfici minerali con biomolecole in condizioni spaziali simulate. È coinvolto nella missione NASA OSIRIS-REx per la raccolta e il rientro a Terra di campioni primitivi ricchi di carbonio dall’asteroide 1999 RQ36 Bennu,  nella missione ESA ExoMars e nella missione Mars2020 – Perseverance della NASA per la ricerca di segni di vita su Marte. È coordinatore della missione AstroBio-CubeSat che verrà lanciata da ESA nel 2021, in cui si utilizzeranno nuove tecnologie per cercare la vita nello spazio. Si occupa di Planetary Protection per le missioni su Marte e sulle lune ghiacciate di Giove e Saturno, ovvero di come tutelare la Terra e i corpi del sistema solare dalla contaminazione da microorganismi trasportati dalle missioni spaziali.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco