Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 429.879.360
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Venerdì 09 aprile 2021 alle 16:13

Mandic: positivi 5 operatori del servizio trasporti centralizzati. Chiesti chiarimenti

Cinque addetti del servizio trasporti centralizzati dell'ospedale Mandic di Merate sono risultati infetti al coronavirus. Fortunatamente si tratta di persone che hanno manifestato sintomi lievi, quindi senza nessuna particolare complicanza tale da rendere necessario il ricovero o una terapia ospedaliera. Gli operatori dovranno chiaramente però osservare la quarantena a casa.
Si tratta del reparto dove fino a prima della sospensione era in servizio l'ex caposala di pronto soccorso, Francesco Scorzelli, che proprio lunedì rientrerà al lavoro ma spostato nei poliambulatori. Un “demansionamento”, come lo ha definito l'interessato, che, con buona probabilità, non si concluderà con una semplice ripresa del lavoro ma potrebbe avere anche degli strascichi legali.



E proprio per le modalità con cui i suoi addetti erano stati messi nelle condizioni di lavorare, Scorzelli si era scagliato più volte contro la direzione impartendo anche ordini che gli sono costati la sospensione (in quel periodo, ancora senza vaccini, gli infettati furono solo due).
La notizia dei cinque positivi, soggetti che da quanto si apprende sarebbero già stati vaccinati, ha portato i rappresentanti sindacali e i preposti alla sicurezza ad avanzare una serie di richieste di chiarimento, dunque se i dispositivi di sicurezza utilizzati siano adeguati, se la formazione cui gli operatori sono obbligati sia sufficiente e soprattutto svolta in forma continua, se gli ambienti siano sanificati come da protocollo.
Secondo indiscrezioni dal 31 di marzo ad oggi, su 10 dipendenti ospedalieri infetti, 8 sarebbero di Merate.
S.V.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco