Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 398.499.148
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 03/06/2021
Merate: 26 µg/mc
Lecco: v. Amendoa: 19 µg/mc
Lecco: v. Sora: 12 µg/mc
Valmadrera: 17 µg/mc

Scritto Giovedì 08 aprile 2021 alle 20:32

Brivio: cuccioli di germano reale finiscono in un tombino. Intervento di vvf e polizia

Dalle 14.30 di oggi, giovedì 8 aprile, i residenti di via Monsignor Viganò (incrocio con via Tessitura), non distante dalle rive del fiume Adda a Brivio, sono stati “allertati” dai richiami di una femmina di germano reale.
Scesi in strada si sono presto accorti delle ragioni di questi “lamenti” provenienti da una conduttura fognaria.



Sotto la grata, infatti, dove l'esemplare adulto della famiglia degli Anatidi stava vegliando, c'erano ben 11 cuccioli forse infilatisi lì per “sbaglio” o forse indirizzati dalla mamma che in quel tombino ci aveva visto un riparo sicuro.
Antenato dall’anatra domestica, il germano reale è solito nidificare in questa parte dell’anno, evidenza che ormai la primavera è arrivata.




https://youtu.be/8K3SIuMjnvY

La femmina inizialmente non si è staccata dai suoi piccoli. Poi, probabilmente intimorita dai rumori della zona urbana si è alzata in volo, tornando un paio di volte a perlustrare dall’alto. Vedendo che alcuni anatroccoli si stavano infilando in un punto interno della tubatura, i residenti hanno allertato i vigili del fuoco e la Polizia locale prima che fosse troppo tardi per il recupero. Sul posto è poi sopraggiunta anche la Polizia provinciale.





Le operazioni si sono concluse intorno alle 17.45. La polizia ha preso in custodia la cucciolata rimasta per il momento “orfana”. Inizialmente gli agenti hanno ipotizzato di trovare una famiglia adottiva rilasciando gli esemplari sul lungofiume. È stato però deciso di trasportarli da un veterinario per un controllo sulle loro condizioni di salute e poi si deciderà sul da farsi.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco