Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 414.510.491
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Martedì 06 aprile 2021 alle 16:39

Meno male che esistono le scolarette

Egregio Direttore,
anch'io, come sto constatando positivamente stan facendo in molti, voglio esprimere la mia solidarietà al gruppo "Cambia Merate" e in particolare alla consigliera Patrizia Riva in merito alla questione della titolazione delle due scuole primarie ancora "orfane" a due donne di merito. Innanzitutto non dovrebbe risultare affatto strano che il gruppo di minoranza abbia espresso pubblicamente il proprio rammarico al diniego da parte della maggioranza di dare seguito positivo alla proposta. Mi pare che questo rientri in un normale e civile dibattito politico e i toni usati mi sono sembrati del tutto opportuni e nel segno di un chiarimento delle motivazioni alla base della proposta. Altri toni sono stati invece usati nella risposta del gruppo "Più Prospettiva" in generale e dall'Assessore alla Cultura Fiorenza Albani in particolare. Un attacco non solo contro la proposta, ma specificatamente contro la persona di Patrizia Riva con parole denigratorie e di derisione che mal si accompagnano ai rappresentanti pubblici di una comunità.
Affermare poi che la parità di genere sia un traguardo ormai raggiunto significa non saper leggere la realtà in cui viviamo, soprattutto in questo periodo di pandemia, ma significa soprattutto che tale discriminazione, almeno nella nostra comunità, è e sarà ben lungi dall'essere sconfitta se chi ci governa non ne ha o non ne vuole avere il minimo sentore.
Con ulteriore rammarico.
Manuela Zaini
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco