Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 390.104.599
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 15/04/2021
Merate: 17 µg/mc
Lecco: v. Amendoa: 11 µg/mc
Lecco: v. Sora: 10 µg/mc
Valmadrera: 11 µg/mc
Scritto Martedì 06 aprile 2021 alle 12:07

Qualche considerazione da una scolaretta delle ''Fratocchie''

Una breve domanda. Ho letto con interesse sia il poco gentile intervento del Gruppo del Sindaco che il post su facebook firmato Fiorenza, Norma e Greta.  E soprattutto in questo ultimo leggo che la consigliera Patrizia Riva sarebbe andata “contro le regole dettata dalle  normative con un’azione illegittima”.



ORA BASTA!
Se non la pensi come loro, attaccano. Se non agisci come vorrebbero loro, attaccano. E sono quelli che organizzano incontri informativi sul tema "Le parole sono importanti". Ma anche i gesti e le azioni lo sono. Abbiamo capito che predicare bene e razzolare male è nella loro indole. Dispiace vedere come distorcono la realtà a loro piacimento. La parità di genere, a nostro modesto parere, prende tutte le disparità. Quando si preclude una cosa si fa' disparità. Quando si pretende di andare contro, a prescindere,  senza ascoltare realmente quale sia il pensiero altrui e non si  accettano le diversità di visione è  prepotenza. Avere certe preclusioni, a volte porta all'odio..
Questa vicenda dell'intitolazione ne è l'esempio. Fossimo stati noi ad andare contro le regole dettate dalle normative, avrebbero urlato "allo scandalo" e si sarebbero detti indignati per certe azioni illegittime!
Purtroppo questa campagna denigratoria continuerà. Ma anche se sarà dura, continueremo a lavorare per continuare a svolgere l'ottimo lavoro fatto fino ad oggi.
Vogliamo dimostrare la nostra solidarietà alla collega Franca Maggioni che in questi due anni si è sempre dimostrata fortemente collaborativa nei confronti di questa minoranza che, piena di rancore perché siede dalla parte "sbagliata" dell'aula consiliare, continua ad attaccare in tutti i modi la maggioranza.


Firmato dalle donne del consiglio comunale:
Fiorenza
Norma
Greta

Ma quindi la legge non prevede che si possa fare una proposta al CdI per intitolare delle scuole??

Non capisco inoltre se la frase “scolaretta erudita alle "Frattocchie" vuole essere denigratoria..anche in questo caso le parole sono importanti.


Quello dell’intitolazione delle scuole di Sartirana e Montello e` una storia vecchia, gia` ci avevano provato durante l’assessorato di Zanmarchi e di Silvia Sesana se non erro e senza successo.

Ben venga una ricerca di nomi di personalita` femminili che hanno fatto la nostra storia e  una proposta condivisa della maggioranza e minoranza sarebbe stata una bella occasione.
Una scolaretta alle ''Fratocchie''
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco