Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 388.865.572
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 08/04/2021
Merate: 21 µg/mc
Lecco: v. Amendoa: 13 µg/mc
Lecco: v. Sora: 15  µg/mc
Valmadrera: 12 µg/mc
Scritto Martedì 06 aprile 2021 alle 10:14

Solidarietà a Patrizia Riva. Imbarazzati dalla protervia della maggioranza

La consigliera Riva ha evidentemente toccato un nervo scoperto dell'attuale maggioranza in consiglio comunale. Come definire altrimenti la scomposta risposta non solo della assessora Maggioni, ma anche del comunicato pubblicato da Merate Online a nome della maggioranza?

Come si fa a ritenere scandalosa una semplice proposta di intitolare il nome di due scuole a donne che si sono particolarmente distinte? Come si fa a travisare questa proposta come discriminatoria di fronte agli uomini, in un paese, Merate, che ha solo tre luoghi intitolati a donne? Come si fa a ritenere che la parità di genere sia stata già raggiunta, in un mondo e in un paese, l'Italia, dove sono ancora le donne a pagare il prezzo maggiore per la pandemia che stiamo vivendo?

Siamo noi ad essere imbarazzati. Davanti a tanta protervia che proviene da chi ci dovrebbe governare con uno maggiore senso di realtà, con un maggiore ascolto dei cittadini, con una maggiore conoscenza della storia. E per favore lasciate stare le Frattocchie. Voi che scuola avete fatto?

Tutta la mia solidarietà alla consigliera Patrizia Riva.

Gabriele Ghisellini
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco