Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 420.332.428
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Sabato 03 aprile 2021 alle 12:53

Sacco rosso: ma dobbiamo metterci in coda come per il rancio? E finito si torna in fila?

Spero che l'iniziativa dell'introduzione del "sacco rosso" risponda ad un effettivo criterio di equità e razionalità.

Quello che però mi sembra improntato a scarso buon senso e a scarsa considerazione delle persone (noi, i cittadini) che poi quei sacchi dovranno usare, è che bisogni mettersi in fila per riceverli, in giorni ed orari prefissati (come nel 1943, con la tessera per il pane). Quei sacchi dovranno in qualche modo essere personalizzati, previa presentazione della tessera sanitaria, e quindi non sarà un mero atto di spunta e ritiro. E non sarà un fatto una tantum, come per il ritiro dei contenitori gialli per la carta: e quindi la penosa (e secondo me mortificante) procedura sarà destinata a ripetersi; non mi sembra che sia frutto di un pensiero molto illuminato.

Oggi i sacchi si possono comperare al supermercato mentre si fa la spesa; non possono trovare un modo più snello e meno somigliante alle adunate per il rancio? Stampa di etichette a tariffa, da macchine automatiche? Acquisto di marche ad hoc dai tabaccai?

A me pare molti di coloro che useranno i sacchi siano abbastanza in là con gli anni e ogni cosa che si inventa dovrebbe tenerne conto. Ma che belle semplificazioni stiamo introducendo Ad majora
C.R.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco