Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 460.221.803
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Mercoledì 31 marzo 2021 alle 17:25

Olgiate: Stefano Panzeri torna con R-Esistibile teatro, il 9 aprile

Con l’idea di rimettere in circolo un po’ di bellezza e di continuare con il suo lavoro di attore di teatro indipendente Stefano Panzeri, classe 1976, lo scorso novembre ha dato il via al progetto R-Esistibile Teatro, una rassegna di letture e monologhi trasmessi via Zoom. Il tentativo di Panzeri in questo periodo di emergenza è stato quello di cercare di portare avanti comunque un progetto teatrale, non solo per continuare a fare il proprio mestiere come molte categorie inevitabilmente penalizzate da questa situazione, ma per creare momenti di scambio e condivisione con altre persone, attorno ad uno spettacolo, come succede solitamente in teatro.
La prima edizione del progetto si è conclusa prima di Natale, con un seguito di pubblico numeroso e affezionato, composto non tanto da habitué del teatro, ma da persone che per vari motivi in questi anni avevano perso l’abitudine a vedere spettacoli, per la lontananza fisica dei teatri rispetto alle loro abitazioni, o perché hanno cambiato stile di vita (lavoro, figli piccoli, programmi on demand…) ognuno ha la sua storia.


Con R-Esistibile teatro lo scorso autunno si è creata una comunità di spettatori nuova e molto variegata, internazionale anche grazie alla frequenti trasferte all’estero di Panzeri, che ha riscoperto la bellezza di trascorrere una serata ad ascoltare una storia.
Tra tutti gli svantaggi della trasmissione on line anche alcuni aspetti positivi: la comodità di assistere ad uno spettacolo senza le fatiche di trasporto, ricerca bay sitter, e tutto il resto che ben consociamo, comodamente sul proprio divano, con un buon bicchiere, o durate la cena, a proprio agio.
Il 9 ed il 23 aprile R-Esistibie teatro ritorna per due sole puntate, con il sostegno del Comune di Olgiate Molgora, che nella persona dell’Assessore Matteo Fratangeli ha voluto emanare un bando di sostegno agli artisti residenti, e con il Patrocinio del Parco del Curone, che ha apprezzato l’idea di mostrare alcuni scorci caratteristici del territorio attraverso la promozione degli appuntamenti sui social.
Non solo, il tema dello spettacolo contribuisce alla riflessione sull’uso delle risorse del nostro pianeta, sulla biodiversità e persino sul valore degli ideali, poiché (spoiler) i collaboratori di Vavilov si sono lasciati morire di fame all’interno della banca mondiale dei semi da loro stessi fondata, per salvarne il patrimonio durante l’assedio di Leningrado.
Panzeri sarà in scena… sotto terra, “…nel regno dello Zar dell’altro mondo”, impersonando il figlio di Vavilov che racconta di suo padre e della sua vita, dei viaggi e della sete di sapere di questo uomo straordinario.
Il primo appuntamento è per il 9 aprile 2021 alle ore 21.00 su Zoom. Per partecipare è necessario prenotarsi scrivendo a resistibileteatro@gmail.com, è richiesto un contributo di 10 euro a serata, a connessione.

Gli spettacoli di R-Esistibile teatro seguono delle regole, alcune decise dagli organizzatori, altre date dalla situazione.
Gli episodi non sono registrati, perché è pur sempre teatro ed il teatro è ‘qui e ora’, si perde la vicinanza tra spettatori e con gli spettatori, ma resta l’unicità del momento e la necessità poi di scambiare due parole e condividere altre storie dopo lo spettacolo.
Non si sentono tossire i vicini di poltrona, perché tutti i partecipanti vengono messi su ‘mute’, ma si può bere un bicchiere di vino e sgranocchiare qualcosa senza disturbare!
Si paga un biglietto e si resta comodi sulla propria poltrona, ma poi ci si ferma a chiacchierare e a raccontare.




REASON WHY
Con R-Esistibile teatro vogliamo provare a ricominciare a condividere bellezza, per avere un po’ più di energia che faccia poi funzionare tutto il resto.
Ritrovarsi con altre persone, ascoltare una bella storia e poi poter scambiare due parole su quello che si è appena ascoltato, può far ripartire il meccanismo della creazione di bellezza a cui tutti noi dobbiamo dare il nostro contributo. Siamo sicuri che nonostante i mezzi inadeguati a questo scopo funzionerà, perché ci saranno degli esseri umani dietro ad ogni freddo schermo.
R-Esistibile Teatro Stefano Panzeri e Michela Mannari

STEFANO PANZERI

Attore di teatro, da tempo ha dedicato la sua produzione artistica alle storie degli esserti umani.
Prima con Vincenzo Rabito, un semianalfabeta siciliano del 1899 il cui diario è stato pubblicato da Einaudi col titolo TERRA MATTA e che Stefano ha trasformato in 4 monologhi che dal 2015 porta in giro per l’Italia e per il mondo.
Lo scorso inverno ha realizzato MI RACCONTO, un progetto di raccolta di memorie che ha portato all’incisione di una serie di CD che si possono ascoltare presso la Biblioteca di Olgiate Molgora. Il progetto è stato sostenuto dal Comune, con le storie di vita dei cittadini che hanno voluto regalarle, dopo un breve seminario di autonarrazione condotto da Stefano.
Ha da poco debuttato con NEL VENTRE, tratto dall’omonimo romanzo di Sergio Claudio Perroni, la storia delle ultime ore dei soldati nascosti nella pancia del cavallo di Troia, i loro timori, le aspettative, l’adrenalina e la paura degli uomini, dentro a quella macchina di legno.
A novembre 2020 insieme a Michela Mannari e con la collaborazione di Simone Riva e Riccardo Cogliati, ha creato il progetto R-Esistibile Teatro, una rassegna on line dedicata al diario di SERGIO DE MEO, lecchese classe 1921.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco