• Sei il visitatore n° 467.708.201
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Lunedì 12 luglio 2010 alle 17:24

Ballabio si colora dei "Lego" con opere d'arte in miniatura

Ballabio anche quest'anno ha ospitato "ITLUG Lego Fest", la vasta esposizione di costruzioni Lego arrivata ormai alla 4° edizione e organizzata da ITLUG, la comunità indipendente di appassionati del famosissimo gioco, insieme alla Pro Loco di Ballabio, con il patrocinio di Comune, Provincia di Lecco e Comunità Montana.

I mitici mattoncini colorati, vera passione per milioni di persone in tutto il mondo, danno vita a costruzioni fantastiche e complicatissime, riproduzioni di personaggi di fumetti e cartoni animati e copie in scala di notissimi monumenti che nulla hanno da invidiare agli originali. Il ricchissimo programma, articolato su più giorni e aperto al pubblico a partire da sabato 11 luglio, subito dopo l'inaugurazione a cui hanno partecipato diverse autorità del territorio, accontenta tutti: largo spazio è dedicato a chi ama le cose più tecnologiche, con dimostrazioni e laboratori di robotica, e viene offerta la possibilità, attraverso workshop tenuti da esperti e docenti universitari, di affinare le proprie conoscenze in materia di progettazione con CAD e proiezioni 3D.

La vasta e coloratissima esposizione, allestita negli spazi messi a disposizione dalla scuola elementare di Ballabio, ospita costruzioni straordinarie, per realizzare alcune delle quali, ha spiegato Marco Chiappa, organizzatore ed espositore, ci vuole, oltre che impegno e tanta pazienza, moltissimo tempo. L'ultima "fatica" di Chiappa è la splendida riproduzione del castello di Villandry, ultimato proprio in questi giorni e realizzato con circa 30 mila mattoncini in scala 1:50, che si va ad aggiungere al bellissimo e non meno impegnativo campanile di Lecco, realizzato sempre da Marco Chiappa nel 2005/2006 con 18 mila pezzi.

Impreziosiscono la mostra anche la copia della Statua della Libertà e il terzetto composto da re, regina e giullare a grandezza naturale. La rassegna, vero fiore all'occhiello dell'estate valsassinese si è chiusa domenica 12, con le premiazioni.

Rosa Valsecchi
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco