Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 429.885.858
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Venerdì 26 marzo 2021 alle 16:17

Olgiate: LA7 ''racconta'' del centro vaccinale aperto e chiuso. “Se gli anziani si ammalano ce li portiamo sulla coscienza”

Le Tv nazionali ancora a Olgiate.
Questa volta è LA7 con il programma “Tagadà” di Tiziana Panella che ha schierato i sei amministratori dei comuni coinvolti nel centro vaccinale chiuso che hanno alzato la voce e sono pronti anche ad alzare le barricate affinchè il polo che era stato aperto per le somministrazioni torni a funzionare.



Un primo segnale è arrivato con la convocazione di tutti i sindaci da parte di ATS e ASST oggi alle ore 18. In quella sede si spera che oltre alla spiegazioni dell'accaduto ci sia anche una soluzione del problema con la riapertura immediata del centro, così come la stessa conduttrice e il professor Silvio Garattini, scienziato e farmacologo italiano, presidente e fondatore dell'Istituto di ricerche farmacologiche "Mario Negri", si sono augurati.

VIDEO


Le registrazioni della puntata durata cinque minuti.
La giornalista dopo una inquadratura del centro vuoto è passata a presentare i sindaci (o assessori) protagonisti della protesta in nome dei loro cittadini, elencando anche gli over 80 per ogni paese che, potenzialmente, avrebbero potuto afferire comodamente al polo vaccinale di via sommi Picenardi ed entro domani sera avere già ricevuto la prima dose.
C'erano il vice di La Valletta brianza Peter Sironi (321 anziani), il sindaco di Santa Maria Efrem Brambilla (137), il sindaco di Airuno Alessandro Milani (178) e di Calco Stefano Motta (324), l'assessore di Brivio Marco Maggi (395) e Giovanni Battista Bernocco di Olgiate con i suoi 500 anziani che domani avrebbero potuto già essere messi in sicurezza.




“Una vicenda grottesca, cosa avete combinato?” è stato chiesto a Bernocco che ha fatto da portavoce per i colleghi.
“Il centro ha funzionato benissimo e domani avremmo terminato con le vaccinazioni. Invece improvvisamente ci è stato detto che mercoledì alle 13 ci sarebbe stata l'ultima somministrazione e gli anziani sono stati così spalmati su altri centri, ma con settimane di ritardo e finiranno attorno al 20 di aprile. Perchè hanno chiuso? La spiegazione è stata...zero”.
Indignata la conduttrice Panella si è rivolta al luminare professor Garattini, collegato in video, facendo con lui all'unisono un appello “Per favore riattivate il centro. Stiamo parlando di ultraottantenni per i quali 10 giorni fanno la differenza perchè se nel frattempo si ammalano ce li portiamo sulla coscienza tutti. In un giorno finiamo di vaccinarli e siamo più contenti tutti. E' pazzesco e abbastanza insopportabile”.
Non resta ora che attendere l'incontro di questa sera per eventuali sviluppi.
S.V.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco