Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 406.154.724
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 03/08/2021
Merate: 11 µg/mc
Lecco: v. Amendoa: 8 µg/mc
Lecco: v. Sora: 18 µg/mc
Valmadrera: 9 µg/mc

Scritto Venerdì 26 marzo 2021 alle 14:24

Raffaele Erba (M5S) sulla chiusura del centro vaccinale di Olgiate

La decisione di ATS Brianza di chiudere il centro vaccinale di Olgiate Molgora ha creato disappunto e malumori tra i sindaci ma anche tra i cittadini residenti nei Comuni che gravitano nella Brianza Lecchese.
“Questo territorio è stato messo in difficoltà con una decisione improvvisa e incomprensibile. A prescindere dalla veridicità delle giustificazioni fornite da Ats Brianza, ci troviamo di fronte all'ennesimo grave disservizio nella gestione delle vaccinazioni da parte di Regione Lombardia”, commenta Raffaele Erba, consigliere regionale del MoVimento 5 Stelle. Alcuni amministratori e cittadini avrebbero avrebbero addirittura minacciato un esposto in Procura qualora non dovessere esserci fondate motivazioni alla base della decisione di dismettere il centro vaccinale di Olgiate. Molti cittadini over 80 sono stati costretti a raggiungere destinazioni scomode per poter ricevere la dose di vaccino già programmata.
“La verità è che tutta la Brianza Lecchese è stata messa in difficoltà dalla chiusura di uno dei pochi centri vaccinali che stava funzionando molto bene. L'apertura degli altri siti, come quello di Casatenovo e di Merate, sono stati congelati e i cittadini sono costretti ad attendere ancora o a spostarsi altrove”. “Assurdo che in un momento come questo si chiudano centri vaccinali invece
che aprirli e non si permetta nemmeno di finire le scorte già fatte pervenire. Porterò quanto prima un'interrogazione in Regione per fare luce su questo ennesimo disastro dei vertici della sanità lombarda”, conclude Raffaele Erba.
.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco