Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 414.482.002
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Martedì 23 marzo 2021 alle 18:02

Lomagna: 20 microimprese su 26 ammesse al bonus di 660 €

Saranno venti le micro imprese operanti a Lomagna a ricevere il contributo a fondo perduto da parte del Comune. Una misura pensata dalla Giunta Citterio per sostenere le attività esposte agli effetti economici derivanti dalla pandemia da Coronavirus. Piccole attività che hanno dovuto obbligatoriamente chiudere nel 2020 o limitare il proprio esercizio. Il bando comunale metteva a disposizione una somma complessiva di 15 mila euro, prevedendo un contributo fisso di 330 euro. In caso le domande fossero state inferiori alla disponibilità economica, l'elargizione a ciascuna micro impresa poteva salire fino a un massimo di 660 euro. Così è stato. Le venti attività potranno beneficiare di 660 euro, soggetti alla ritenuta fiscale del 4%.

Potevano partecipare al bando le micro imprese (fino a un massimo di cinque dipendenti) del commercio al dettaglio e dell'artigianato di servizio alla persona (parrucchieri, barbieri, estetisti, saloni di bellezza, palestre) sospese nei mesi di marzo e aprile del 2020. Erano escluse le partite Iva, le attività del settore finanziario, le società per azioni, le attività connesse a lotterie/scommesse e poche altre casistiche.

Il Comune ha ricevuto 26 richieste. Ne sono state considerate dunque inammissibili sei. Le ragioni possono spaziare: situazioni in cui le imprese sono sottoposte a procedure di liquidazione coatta, fallimento, concordato preventivo. Altresì inammissibili le domande di contributo da parte di attività non in regola con l'assolvimento degli obblighi contributivi, previdenziali e assistenziali o con il pagamento dei tributi locali e delle sanzioni amministrative nei confronti del Comune di Lomagna al 31 dicembre del 2019.

Dei 15 mila euro messi da parte dall'amministrazione comunale per il bando del commercio è avanzata una quota residua di 1.800 euro, che rimarrà nelle casse del Comune e potrà essere utilizzata, implementandone le risorse, per l'assegnazione di nuovi contributi.

© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco