• Sei il visitatore n° 468.190.454
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Venerdì 19 marzo 2021 alle 18:53

Mandic: riprese le vaccinazioni con Astra-Zeneca, persone intimorite dallo stop ma disposte a farlo. 'Caos' questionari

Senza particolari intoppi organizzativi e un ''ruolino di marcia'' tutto sommato rispettato per tempistiche e orari predefiniti, sono ripartite questo pomeriggio le vaccinazioni Astra-Zeneca all'Ospedale Mandic di Merate. Tre le linee vaccinali operative allestite nel laboratorio analisi al piano terra, mentre la somministrazione del vaccino Pfizer al momento riservato agli over-80 è proseguito nel padiglione Villa al quarto piano. Circa un centinaio le persone alle quali è stata somministrata la dose che lunedì 15 marzo era stata preventivamente bloccata dall'Aifa (Agenzia Italiana del Farmaco) a seguito di alcuni casi di malori accusati da chi aveva ricevuto il vaccino realizzato dalla casa farmaceutica britannico-svedese.



L'ingresso che porta al padiglione Villa per le vaccinazioni Pfizer



Mossa che ha certamente contribuito a provocare una certa diffidenza nei confronti del prodotto di Astra-Zeneca, sebbene le dosi somministrate agli italiani siano ormai ben più di un milione e gli effetti collaterali più gravi solo una manciata e l'Aifa, revocando il divieto al suo utilizzo, abbia di fatto chiarito ogni dubbio. Lo stesso timore lo ha avuto anche chi quest'oggi si è comunque posizionato in attesa nella hall del Mandic per riceverlo. ''Non mi sento molto sicuro, ma è sempre meglio farselo per il bene di tutti'' ha commentato un volontario dell'Auser di Olgiate, in fila insieme a numerosi altri colleghi. ''Certo il blocco di questo vaccino non aiuta a stare tranquilli, si spera di non essere quel caso su un milione ad avere conseguenze serie. Per il resto l'organizzazione della vaccinazione mi sembra stia funzionando. Abbiamo ricevuto una telefonata lunedì in cui ci veniva comunicata la sospensione del nostro turno, invece stamattina ci è stata confermata e non abbiamo avuto slittamenti''.



Persone in attesa del vaccino Astra-Zeneca nella hall dell'ospedale





Quasi tutte le persone che si sono sottoposte al vaccino Astra-Zeneca al Mandic sono volontari dell'Auser, anche non necessariamente over-80. La sezione provinciale di Lecco è infatti riuscita ad ottenere la vaccinazione in anticipo per tutti i suoi operatori, che di fatto svolgono un servizio essenziale come il trasporto degli anziani e dei disabili e sono quindi spesso a stretto contatto con le categorie più fragili.



L'ingresso del laboratorio analisi dove vengono somministrate le dosi



''Un po' di paura c'è, devo ammetterlo'' è stato il commento di una presidente di sezione Auser meratese. ''Sono però contenta e orgogliosa del risultato ottenuto dalla nostra sede provinciale, dal momento che inizialmente sembrava che anche noi volonotari dovessimo attendere che arrivasse il turno della nostra fascia d'età. Svolgiamo un compito delicato ed era giusto farlo il prima possibile. Speriamo che Astra-Zeneca sia sicuro''. Timori a parte, se a livello organizzativo tutto sembra per il momento andare liscio, lo stesso non si può dire per un "dettaglio" che tuttavia rende decisamente complicato l'iter della vaccinazione. Come già segnalato, rimane il problema dei questionari che chiunque riceva una dose deve compilare prima della puntura. Per le persone più anziane risulta estremamente difficile, quando non impossibile, riportare tutti i dati richiesti e rispondere scrupolosamente ad ogni domanda posta. Le parole sono oggettivamente per qualcuno sono stampate troppo in piccolo, e ciò crea parecchia confusione. "Se per questioni organizzative non è possibile stampare le pagine in un formato più grande" hanno commentato alcuni, chinati sulle ginocchia a riempire i fogli "potrebbe essere utile che l'Asst predisponesse un servizio di supporto per la compilazione".

Al presidio Mandic sono state preventivate 224 somministrazioni di Pfizer e e 77 di Astrazeneca, al Manzoni 470 di Pfizer e 142 di Astrazeneca.
A.S.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco