Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 390.097.480
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 15/04/2021
Merate: 17 µg/mc
Lecco: v. Amendoa: 11 µg/mc
Lecco: v. Sora: 10 µg/mc
Valmadrera: 11 µg/mc
Scritto Mercoledì 03 marzo 2021 alle 18:22

Merate: il presidente del C.I. fa chiarezza sul caso ArteE20

Buongiorno,
in qualità di presidente del Consiglio di Istituto di Merate ed essendo stato citato più volte nell’ambito della disputa in atto tra l’associazione ArteE20 e l’Amministrazione Comunale, ritengo di dover intervenire nel portare ordine alla confusione generata da articoli pubblicati sulla stampa locale. Questo nel profondo rispetto verso le componenti che il Consiglio di Istituto rappresenta: genitori, docenti e personale ATA.
Confusione è stata fatta scambiando il Comitato genitori per il Consiglio d’Istituto. Mi associo quindi alla lettera di chiarimento che avete pubblicato, dove si evidenzia la distinzione delle due entità. Il Consiglio di Istituto è un organo istituzionale della scuola, frutto di elezioni regolate da normative specifiche. Ha il compito di deliberare su bilancio, Piani Formativi annuali e triennali, progetti scolastici ed extrascolastici, adesione a bandi, adesione a progetti proposti da enti, associazioni, ecc. ed in generale ha competenza su tutto ciò che concerne il funzionamento e l’organizzazione dell’Istituto Comprensivo. Il Comitato Genitori non è un organo istituzionale e, come chiaramente spiegato, ha un ruolo più operativo.
Mettiamo ordine ora alla questione della lettera.
L’associazione “L’altra metà del cielo” ha recapitato alla segreteria dell’Istituto Comprensivo, una lettera controfirmata da altre note associazioni meratesi, con la richiesta di condividerne l’adesione. Riconoscendo ad ArteE20 un ruolo importante nella divulgazione di arte e cultura, la competenza, il valore delle proposte ed il consolidato rapporto di collaborazione con la scuola, si è deciso di valutarne l’adesione. Per rendere possibile tutto ciò, è indispensabile una delibera del Consiglio di Istituto. Come previsto dalla normativa, quindi, ho firmato la convocazione di un consiglio “ad hoc” per il 22 febbraio. Dovendo aggiungere con urgenza un secondo punto all’ordine del giorno ed evitare di indire due convocazioni in poco tempo, ho disposto di rinviarla a nuova data. Infatti, nell’ottica di ottimizzare il numero delle riunioni annuali, capita spesso di dover modificare in corsa i punti all’ordine del giorno con aggiunte dell’ultimo momento. In questo breve lasso di tempo, l’Amministrazione Comunale ha espresso la volontà di poter partecipare per portare la propria versione dei fatti. Apportate quindi le dovute modifiche, ho firmato una nuova convocazione per mercoledì 3 marzo. Non essendo Il Consiglio di Istituto il luogo indicato alla risoluzione di diatribe esterne all’ambito scolastico e per evitare inutili strumentalizzazioni, ho ritenuto non necessaria la presenza della rappresentanza Comunale e disposto che la discussione avvenisse a porte chiuse.
Per rispondere alle falsità scritte su un giornale circa l’intervento da parte dell’Amministrazione Comunale, nella persona dell’Assessore, per bloccare la delibera ed ottenere il successivo annullamento della stessa, ricordo che Il Consiglio di Istituto è un organo istituzionale indipendente da qualsivoglia influenza politica ed esprime le sue decisioni nel solo ed unico interesse della scuola. L’accusa di avere ceduto a pressioni politiche e di avere in qualche modo compromesso la nostra neutralità, è un’offesa alla mia persona, a tutti i membri del Consiglio che presiedo e alle componenti che rappresentiamo.
Rispondendo invece all’articolo pubblicato sul settimanale cittadino, il fatto che tra i nostri membri ci sia un ex candidato alle ultime elezioni, non è un motivo sufficiente per ipotizzare una connotazione politica all’operato del Consiglio di Istituto. Ognuno di noi, lo ribadisco, all’interno del contesto istituzionale è tenuto alla neutralità ed all’imparzialità. Fuori da questo ambito siamo tutti genitori, docenti, personale scolastico; ognuno con le proprie attività, i propri pensieri, le proprie passioni.
Un’ultima piccola precisazione a quanto letto sempre su un giornale: il Consiglio di Istituto non rappresenta le “scuole medie Manzoni”, ma l’intero Istituto Comprensivo, composto da Scuole Materne, Scuole Primarie e Scuola Secondaria di primo grado.
Nel ringraziarvi per lo spazio concessomi, porgo cordiali saluti.
Davide Bonfanti, Presidente del Consiglio di Istituto di Merate
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco