Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 382.797.905
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 04/03/2021
Merate: 53 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 42 µg/mc
Lecco: v. Sora: 32 µg/mc
Valmadrera: 39 µg/mc
Scritto Lunedì 22 febbraio 2021 alle 15:49

Lombardia, aborto sicuro, il 23 la prima PDL in discussione

Domani, 23 febbraio a partire dalle ore 14:30, il Consiglio regionale della Lombardia discuterà la proposta di legge popolare "Aborto al Sicuro". L'iniziativa, sottoscritta da oltre 8.500 cittadini lombardi, promossa dall'Associazione Enzo Tortora Radicali Milano, dall'Associazione Luca Coscioni e da Radicali Italiani e sostenuta da un comitato promotore che conta di decine di realtà della società civile, delinea nei suoi articoli una più efficace applicazione della legge 194 in Lombardia. La proposta, depositata al Pirellone due anni fa, è la prima legge popolare ad essere mai stata calendarizzata dal Consiglio regionale, che ne discuterà il merito e sarà chiamato votare il testo; traguardo fondamentale per i radicali che nel corso degli ultimi cinque anni hanno presentato altri progetti di legge sottoscritti da migliaia di cittadini e che, nonostante gli obblighi di discussione previsti dalla legge regionale n.1/1971 - norma che regola le iniziative popolari in Lombardia - e nonostante le azioni nonviolente intraprese per chiedere il rispetto della suddetta normativa, non sono mai arrivati alla trattazione in Aula.
"Auspichiamo che i consiglieri mantengano il focus sul testo che elenca le nostre proposte. - dichiara Sara Martelli, coordinatrice della campagna Aborto al Sicuro - L'abbiamo scritto insieme ad operatrici e operatori che applicano la legge 194 nella nostra regione partendo dalle criticità in cui si trovano ad operare e da quelle che vengono riportate dalle donne che accedono ai servizi. Ci auguriamo che questo prezioso lavoro collettivo sia valorizzato e che il dibattito prosegua laico nel rispetto della volontà popolare così nettamente dimostrata dalla massiva raccolta di firme."
È possibile seguire la diretta dei lavori d'aula a questo link. Al termine della discussione in Aula il comitato promotore terrà una conferenza stampa per commentare gli esiti della discussione e della votazione dell'Aula durante la quale interverranno, tra gli altri, Sara Martelli, coordinatrice della campagna di raccolta firme, i consiglieri regionali Michele Usuelli (gruppo Più Europa/Radicali, relatore in aula della pdl), Monica Forte (Movimento 5 Stelle) e Paola Bocci (Partito Democratico), Marco Cappato (tesoriere dell'Associazione Luca Coscioni), Giulia Crivellini (tesoriera di Radicali Italiani), Federica Valcauda (segretaria dell'Associazione Enzo Tortora Radicali Milano). In ottemperanza con le disposizioni anti Covid adottate da Palazzo Pirelli, i giornalisti e i cittadini possono partecipare alla conferenza stampa esclusivamente in modalità online collegandosi a questo link.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco