Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 382.692.553
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 04/03/2021
Merate: 53 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 42 µg/mc
Lecco: v. Sora: 32 µg/mc
Valmadrera: 39 µg/mc
Scritto Lunedì 22 febbraio 2021 alle 12:49

Merate: l'ufficio anagrafe al centro della polemica, le parole del Sindaco non rassicurano, anzi sono benzina sul fuoco



L'impossibilità a rinnovare la carta di identità presso l'ufficio anagrafe del comune di Merate per via della proroga della scadenza e, di conseguenza, l'impossibilità ad accedere a una serie di servizi sovracomunali (quali il fascicolo sanitario elettronico) che richiedono un documento comunque in corso di validità, hanno creato notevoli disguidi ai cittadini. Dopo la prima lettera giunta nella giornata di sabato, a catena ne sono seguite molte altre così come la pronta replica del sindaco Massimo Panzeri che, di fatto, oltre a non fornire risposte quindi mostrandosi all'oscuro dei problemi rilevati dai suoi cittadini con il servizio pubblico, parrebbe dare anche spiegazioni in contrasto con quelle fornite dall'impiegata dell'ufficio.
Buongiorno signora,
ho letto la sua mail e in attesa di verificare con l'ufficio i fatti accaduti (lo potrò fare solo lunedì) , al momento posso dirle:
1 confermo che l'appuntamento sia una opzione e non un obbligo
2 non sono a conoscenza di impedimenti particolari nei collegamenti in queste settimane
3 verifichero' certamente l'accaduto con la responsabile del servizio che , tengo.a precisare, non è mai venuto meno in questo periodo di pandemia, salvo brevissime interruzioni al pubblico causa contagio da covid
4 sarà certamente mia premura verificare il rinnovo del documento scaduto di sua madre
Cordialmente

Massimo Panzeri
Sgomento per la lettera del Sindaco

Leggo con sgomento la risposta del sindaco, dato che anch'io sto cercando da oltre un mese di ottenere un appuntamento per la carta elettronica, ma mi sento rispondere al telefono, continuamente ed in malo modo, che ci sono problemi, ed ora gli sento dire che non risulta nessun problema di collegamento nelle ultime settimane?
Ma cos'è, ci prendono in giro?
Ma questa gente lo sa che nonostante il covid la gente vive e lavora lo stesso?
Mi sembra che ultimamente, specialmente nel pubblico, si stia sfruttando la situazione covid per giustificare mancanze e disorganizzazione che con il covid non c'entrano nulla!
Mi auguro che il sig. sindaco dia una risposta anche a tutti gli altri cittadini che mi pare siano tanti e che hanno lamentato disservizi con l'ufficio in questione!
 
Maurizio
La toppa (del Sindaco) peggio del buco

Interessantissima la risposta del sindaco di Merate, scritta di malavoglia come dimostra la punteggiatura messa a casaccio e in ritardo come la lettera di solidarietà per le due auto incendiate, all'ennesima persona che scrive a MoL lamentando l'impossibilità del rinnovo della carta d'identità, in questo caso per la madre 83enne, documento che, a quanto si legge da più parti, solo a Merate non rinnovano.
Qualche osservazione:
1) l'impiegata interpellata dalla signora ha detto che il rinnovo è un "processo veloce ma bloccato", mentre il sindaco scrive "non sono a conoscenza di impedimenti particolari nei collegamenti", evidentemente collegamenti con la Zecca di Stato che le stampa. A chi credere? Strano, il processo bloccato riguarda solo Merate. Ci deve essere un guasto nella linea ADSL dell'anagrafe.
2) come alla signora, anche a me l'impiegata, respingendomi, ha detto che ricevono solo su appuntamento, e non è un'opzione, come invece afferma il sindaco nella lettera, contraddetto dall'avviso attaccato in bella vista fuori dalla porta, che impone "solamente previo appuntamento" (vedi foto)



3) l'impiegata ha anche detto che "da 30 giorni circa non si producevano Carte Elettroniche digitali per mancanza dei supporti". Strano, visto che i supporti sono quelli della Zecca dello Stato e vengono forniti con regolarità agli altri comuni vicini. Poi il sindaco dice che "il servizio non è mai venuto meno in questo periodo di pandemia", mentre l'impossibiltà di rinnovare la carta d'identità è comprovata dalle lettere di molti lettori.
Scommettiamo che da lunedì, per miracolo, le cose ricominceranno a funzionare regolarmente e che nessuno si scuserà per questi mesi di inefficienza e di disagi ingiustificati per i cittadini?
Come non pensare al consiglio che Ronald Reagan diede ad un giovane deputato appena eletto? "Figliolo, in politica la sincerità è tutto, se riesci a fingere di essere sincero, ce la farai sempre".

Il meratese scoraggiato
Carta d'identità e incongruenze

Leggo con interesse il vostro editoriale e noto delle incongruenze tra la dipendente comunale e il Sindaco
( la dipendente comunale riferisce che, comunque, da 30 giorni circa non si producevano Carte Elettroniche digitali per mancanza dei supporti ) , mentre il Sindaco risponde :
( 2 non sono a conoscenza di impedimenti particolari nei collegamenti in queste settimane).
Lascio a voi lettori una risposta,
1) incapace la dipendente nel suo lavoro o le sue dichiarazioni corrispondono alla verità ?
2) Il sindaco non è adatto a gestire una città come Merate, oppure il personale dipendente è inadeguato
Attendiamo la verità dal vostro editoriale
Ringraziando per lo spazio

Un lettore
 Ma il Sindaco dov'è?

Vorrei chiedere al sindaco dove è stato fino ad ora. Io sto chiamando l'ufficio anagrafe dal 14 gennaio. La risposta è sempre che non funziona il collegamento con il Ministero. Anch'io ho necessità di attivare urgentemente lo spid x lavoro e sono ferma da gennaio...Come è possibile che il Sindaco non sia a conoscenza del problema?????

Milva
Problema con ufficio anagrafe

Buongiorno. Vorrei segnalare che, avendo bisogno urgente di ottenere la residenza a Merate, ho letto sul sito del Comune di Merate le modalità. Ho quindi scaricato e compilato i documenti necessari. Rispettando gli orari di apertura dell'ufficio anagrafe indicato sul Sito, dalle ore 8.45 di sabato 20 febbraio ho tentato più volte, per almeno un'ora di telefonare all'ufficio anagrafe, senza ottenere risposta ( il disco diceva che gli operatori erano tutti occupati e alla fine cadeva la linea). Mi sono allora recata apposta di persona entro le ore 11.45 all'ufficio per consegnare i documenti, modalità che SUL SITO era riportata essere la prima possibile tra quelle elencate. L'impiegata non mi ha lasciato entrare dicendomi che si può entrare soltanto su appuntamento (che però non ho capito come posso richiedere se al telefono non ottengo risposta). Mi ha invitato a consultare il Sito per scaricare la documentazione necessaria. Le ho risposto che l'avevo con me già compilata, ma mi ha risposto che NON l'avrebbe potuta ritirare perché bisogna necessariamente inviarla tramite e- mail.
Io, dopo aver perso una mattina tra telefonate e viaggio a vuoto a Merate,ed essere dovuta tornare a casa ad inviare via mail tutta la documentazione che all'ufficio comunale NON è stata accettata, chiederei quindi per favore di essere più corretti e precisi nell'informazione sul Sito del Comune, in cui è scritto chiaramente che per richiedere la Residenza bisogna recarsi all'ufficio anagrafe negli orari da me rispettati.

Elisa
Burocrazia italiana e Comma 22

Siccome la mia carta d'identità è scaduta ad inizio febbraio volevo, da solerte cittadino, rinnovarla, ma in Comune a Merate mi respingono dicendo che è valida fino al 30 aprile 2021 in forza di un Decreto Legge dell'anno scorso, quindi non posso rinnovarla. Ma con questa politica, a fine aprile si troveranno a rinnovare chissà quante carte d'identità scadute nei mesi, anzi nell'anno precedente, ingolfando il servizio e provocando immaginabili ritardi, mentre se permettessero di rinnovarle ognuna alla sua alla scadenza il lavoro sarebbe più scaglionato e scorrevole.


Glielo spiegate voi di Merateonline al Comune di Merate?
Volevo anche entrare nel mio fascicolo sanitario della Regione Lombardia ma, durante il login con SPID, mi si dice che il documento d'identità risulta scaduto e, "per continuare ad accedere ai siti dei fornitori di servizi aderenti a SPID", devo accedere alla mia area personale ed effettuare l'aggiornamento dalla sezione "i tuoi dati". Prima difficoltà: se cerco di accedere all'area personale, devo farlo con lo SPID e vengo respinto non avendo un documento valido. Seconda: come farei ad ad avere un documento valido se non me lo rilasciano? Se cerco di aggiornale il mio SPID su Poste Italiane, succede la stessa cosa.
Un Comma 22 lombardo e italiano: se hai il documento scaduto devi rinnovarlo aggiornando i tuoi dati, ma per rinnovare i tuoi dati occorre un documento aggiornato che non ti rilasciano. La Regione Lombardia e le Poste Italiane non sono al corrente che le carte d'identità scadute sono valide fino al 30 aprile 2021? Nessuno glielo ha ancora detto? Glielo dite voi di Merateonline a Regione Lombardia e Poste Italiane?

Un meratese scoraggiato, che sogna la burocrazia svizzera
Buongiorno
alla vostra cortese attenzione riporto l'episodio di questa mattina, 20 febbraio 2020, vissuto accompagnando mia madre, 83 anni, alla sede dell'Anagrafe del Comune di Merate.
Premetto che lavoro e che il sabato è quindi il giorno preferibile per svolgere le attività extra.
Arrivo in auto con mia madre alla sede comunale, accosto l'auto e la faccio scendere in modo da poter trovare un parcheggio, chiedendole di iniziare ad entrare perchè, probabilmente, dovremo aspettare visto che non avevamo preso l'appuntamento.
Ritornando, trovo mia madre fuori e mi riferisce che era entrata, non c'era nessuno in coda, che le era stato subito chiesto cosa dovesse fare e che, senza avere il tempo di rispondere, una solerte impiegata specificava che non era possibile fare nulla visto che non aveva preso l'appuntamento.
Di conseguenza, entro nuovamente e chiedo spiegazioni. La dipendente comunale quindi specifica che:
1. l'Anagrafe riceve solo su appuntamento. A mia obiezione che sul sito e sulle affissioni (proprio esterne all'ufficio) sia scritto "PREFERIBILMENTE" e non "OBBLIGATORIAMENTE", risponde che lei lo ha già segnalato, che avrei dovuto rivolgermi al Sig. Sindaco e ai responsabili del servizio (le ho chiarito che venendone ora a conoscenza lo avrei fatto, come ora sto facendo), che già lei è impegnata a rispondere a tutte le persone, come noi, che si affacciano con la stessa richiesta, ma che nulla era successo.
2. provo a far notare che il problema e le conseguenze generate dalla comunicazione errata ora la sta solo subendo una signora di 83 anni, che si è quindi dovuta spostare con fatica per il rinnovo della carta d'identità scaduta, e che si muove con difficoltà. L'impiegata specifica quindi che la validità della Carta d'identità è stata prorogata fino al 30 aprile pv. Peccato che, come le riferisco, il Fascicolo Sanitario Elettronico BLOCCA l'accesso in presenza di documenti scaduti (il livello 2 di autenticazione non è ancora attivo) e che quindi la Regione non sia evidentemente coordinata con il Governo, creando ulteriori problemi ai cittadini.
3. chiedo alle due dipendenti comunali se possono fare un'eccezione, visto che non c'è nessuno presente, e la dipendente comunale riferisce che, comunque, da 30 giorni circa non si producevano Carte Elettroniche digitali per mancanza dei supporti ma che probabilmente da lunedì si risolverà e mi invita nuovamente a prendere un appuntamento
4. chiedendo se occorrono ulteriori moduli da portare e compilare, mi riferisce che è un processo veloce ma bloccato e che quindi oggi non si sarebbe potuto procedere. Di questa informativa, sul sito del Comune non è presente nulla.
Invito quindi il Comune ad attivarsi affinchè, in assenza di Competenza ed Umanità, almeno una delle due sia presente a tutela delle persone più fragili ed ovviamente a correggere opportunamente le errate comunicazioni.
Saluti

D.C.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco