Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 382.176.504
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 02/03/2021
Merate: 47 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 34 µg/mc
Lecco: v. Sora: 31 µg/mc
Valmadrera: 33 µg/mc
Scritto Giovedì 18 febbraio 2021 alle 12:21

Merate, la dottoressa Magni (Faresalute) ricorda Rosalba: ''Era una donna coraggiosa e vulcanica''

La dottoressa Magni, a sinistra, e Rosalba Pirola
Ho conosciuto Rosalba oltre 10 anni fa, in occasione della sua malattia.

Fin da subito mi è parsa una donna solare e molto coraggiosa, pronta a lottare contro il “nemico” che la stava aggredendo con tutte le armi possibili. Anche all’interno del gruppo di “automutuoaiuto” sapeva trasmettere forza e coraggio alle sue compagne di viaggio, soprattutto a coloro che erano più spaventate dalla malattia.

In quel periodo l’Associazione Faresalute muoveva i suoi primi passi e Rosalba, nonostante tutte le difficoltà che stava vivendo a causa della sua malattia e della malattia del suo Renato, si è dimostrata subito molto disponibile a sostenere l’Associazione.

In particolare la sua presenza ai mercatini era sempre vulcanica, capace di attirare l’attenzione, sempre trasmettendo la sua grande voglia di vivere e la sua grinta.

Anche quando si è avviata l’attività del Punto Accoglienza presso l’Ospedale Mandic di Merate, Rosalba non si è tirata indietro, pur nella difficoltà di dover convivere con una situazione familiare sempre più impegnativa a causa della malattia di suo Marito. Anche questa esperienza dolorosa, che l’ha pesantemente segnata, è stata per lei occasione di aiuto agli Altri, con il suo impegno di volontariato per Villa Cedri, ma soprattutto con la sua vicinanza sempre attenta e sostenitrice non solo verso il Suo amatissimo Renato, ma anche verso gli altri malati presenti nella Struttura.

E poi… purtroppo un altro capitolo doloroso si è abbattuto su di Lei interrompendo tutte le sue progettualità, i suoi impegni, ma un’altra volta si è rialzata ed ha ricominciato a vivere.

Ora Rosalba ha lasciato questa terra e desidero esprimere tutto il nostro Grazie dal profondo del cuore, non solo per ciò che ha fatto, ma soprattutto per lo stile che l’ha sempre contraddistinta.

A nome del Consiglio Direttivo di Faresalute e di tutti i Volontari che l’hanno conosciuta e che le hanno voluto bene, porgo alla Figlia Barbara ed a tutti i Familiari le nostre più sentite condoglianze, unite all’augurio che la carissima Rosalba continui ad essere un faro per ciascuno di loro ed anche per tutti noi con il suo ricordo ed il suo esempio.

Grazie Rosalba!

Che la terra ti sia lieve…

Carla Magni - Responsabile Scientifico ODV Faresalute - Merate


Articoli correlati:

© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco