Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 439.394.561
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Mercoledì 17 febbraio 2021 alle 18:51

Sartirana: furto in via Resegone. Finestra sfondata con un vaso. Rubati monili in oro

Hanno agito in una manciata di minuti, approfittando dell'assenza del proprietario di casa uscito per una veloce commissione, riuscendo così ad asportare i pochi monili in oro rimasti dopo i precedenti due furti subiti nel corso degli anni.
È accaduto nella prima serata di martedì 16 febbraio a Sartirana, ancora in via Resegone, strada che negli ultimi mesi è stata particolarmente vessata dall'ondata predatoria.


“Sono uscito per un sbrigare un impegno attorno alle 18,45 e ho avvertito i miei genitori e la signora che vive con loro che non sarei stato in casa, quindi se sentivano dei rumori di prestare attenzione perchè potevano essere solo i ladri...e così è stato” ha raccontato la vittima.
Ignoti si sono portati sul retro della villetta, dopo avere scavalcato la recinzione e hanno attraversato il giardino per arrivare al porticato. Con un vaso hanno sfondato il vetro della finestra, raggiungendo la maniglia e riuscendo ad aprirla. Per evitare di essere “disturbati” hanno bloccato la porta di ingresso dall'interno, con lo stesso vaso utilizzato per infrangere il vetro e poi hanno frugato nei locali.



“Hanno aperto armadi, cassetti, comodini e hanno rovesciato solamente le scatole dove all'interno vi erano bigiotteria e alcuni monili in oro, in realtà gli ultimi rimasti dopo i furti precedenti. Hanno preso quelli, non hanno toccato le banconote che erano in casa appoggiate su un mobile, un centinaio di euro. Poi sono scappati. Forse si sono accorti di essere stati scoperti e che qualcuno era rientrato dal cancello e quindi hanno preferito fuggire”.
Nessuna traccia utile lasciata dai ladri che, con buona probabilità, hanno percorso in senso contrario il tragitto per arrivare poi al mezzo utilizzato per la fuga
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco