Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 405.839.490
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 29/07/2021
Merate: 18 µg/mc
Lecco: v. Amendoa: 14 µg/mc
Lecco: v. Sora: 18 µg/mc
Valmadrera: 13 µg/mc

Scritto Mercoledì 17 febbraio 2021 alle 15:06

Montevecchia: il progetto per la Casa delle Associazioni sarà realtà nel corso del 2021

A sedare i malumori delle associazioni montevecchine che hanno sede in Casetta Bis, vengono mostrate le prime foto della futura Casa delle associazioni. Il sindaco Franco Carminati ha promesso che i nuovi spazi dedicati ai sodalizi del paese potranno vedere la luce già entro il 2021, con la concreta possibilità di poter accedere a un bando di finanziamento. "Dire che le associazioni per riunirsi debbano trovarsi in un bar o in una sala da 150 posti non è adeguato a quello che noi pensiamo debbano fare le associazioni e non è adeguato all'uso di quegli spazi - ha dichiarato il primo cittadino durante una diretta sociale - Quindi partirà una progettazione di dettaglio il cui sviluppo vedrà la realizzazione di stanzette singole che consentirà alle associazioni di avere una stanza dedicata 365 giorni all'anno e stanze di lavoro dove creare un ambiente più grande pensando allo smart working. Questo progetto vedrà la luce nel 2021, se nessuno ci si mette di traverso".


Il sindaco Franco Carminati

Lo spazio sarà ricavato dove attualmente si trovano i vecchi spogliatoi. La nuova struttura a uso del centro sportivo sarà presto inaugurata, liberando così i locali sfruttati fino ad ora. Dalla piantina presentata appaiono cinque salette di eguale o simili dimensioni, un'altra grande circa il doppio e i servizi igienici. "La Casetta Bis sarà sì prenotabile ma per fare degli eventi e non delle riunioni" ha aggiunto Carminati.



Il CAI e la Pro Montevecchia hanno di recente manifestato il proprio disappunto sulla mancata consegna delle nuove chiavi per accedere alla Casetta Bis, sede delle associazioni, come previsto dal Regolamento. E hanno inoltre lamentato la scarsa comunicazione avuta ultimamente con il nuovo gestore e l'amministrazione comunale. Il vice sindaco Edoardo Sala è tornato sulla vicenda. "Personalmente non posso che scusarmi se abbiamo dato l'impressione di voler essere i cattivi e di voler cacciare le associazioni. Questo non è assolutamente vero. Le tempistiche del cambio di gestione, dell'arrivo del Covid, con chiusure e riaperture, non hanno giocato a nostro favore - ha sostenuto Sala - Sono fiero delle attività che le associazioni fanno, hanno fatto e che faranno in futuro. Garantiremo come sempre la possibilità per queste associazioni di avere la sede in Casetta Bis e di fare lì le loro attività associative e questo include la consegna delle chiavi. Il tutto verrà formalizzato con la firma della convenzione".


Tra le altre comunicazioni fornite ai cittadini, l'assessore Elisabetta Bosetto ha informato che i lavori di riqualificazione al centro di raccolta rifiuti di Cernusco Lombardone termineranno molto probabilmente tra inizio e metà marzo. Per quella data il servizio per Montevecchia si sposterà lì e la discarica in zona Calchera sarà così dismessa. L'introduzione del sacco rosso per la misurazione puntuale dei rifiuti indifferenziati potrebbe cominciare il prossimo settembre.



l vice sindaco Edoardo Sala

Quanto a scadenze temporali, il sindaco Carminati pone ora come data di attivazione della ZTL per gestire i flussi in Alta collina la fine del 2021 o il 2022. Via Belvedere, attualmente di proprietà della Provincia di Lecco, dovrebbe prima cambiare di proprietà. Inoltre, in assenza dei decreti attuativi sulla modifica del Codice della Strada, per ottenere la ZTL serve il permesso del Ministero. Come già anticipato nella recente Comunità del Parco [clicca QUI], Carminati ha ribadito che il servizio navetta e la chiusura dell'Alta collina partiranno da domenica 28 febbraio. Altra novità sui parcheggi, oltre all'installazione dei parcometri [clicca QUI], riguarda quello alle Quattro Strade che non prevedrà più nei fine settimana il disco orario.
Nella diretta social è stato ritagliato uno spazio per il volontario del Gruppo di lettura Gianni Vecchi, autore del libro "Carlambrogio Indaga, Delitto a Montevecchia", un giallo-storico tra fantasia e leggenda ambientato sul colle. I proventi saranno destinati come contributo alla futura biblioteca.
M.P.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco