• Sei il visitatore n° 495.929.807
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Lunedì 15 febbraio 2021 alle 09:30

Osnago: cinque giovani coppie festeggiano l'anniversario, don Costantino cita il Papa





Nel giorno di San Valentino, festa degli innamorati, la comunità di Osnago ha celebrato gli anniversari di matrimonio in due ''turni'' a causa della pandemia.
Nella messa delle 11 sono stati invitati gli sposi "più rodati", mentre in quella delle 18 è stata la volta di cinque coppie per le quali ricorrono traguardi più brevi, tra i 5 e i 25 anni di matrimoni, ma comunque molto significativi. Don Costantino Prina ha dedicato loro e al senso della famiglia molti passaggi della sua omelia, partendo dalla presenza nella lettura del Vangelo di due figure tra loro opposte, il fariseo e il pubblicano.




''Al di là della loro diversità di religione, da quanto abbiamo potuto leggere non sembra siano così distanti i loro comportamenti quando entrano nel tempio'' ha spiegato il sacerdote.
''Entrambi vogliono esprimere la loro devozione verso Dio. Ma, come vediamo, uno torna a casa giustificato e l'altro no. Il fariseo sembra una persona di tutto rispetto e quando incomincia a pregare Dio dice ti ringrazio. E' molto attento a mettere in pratica la legge e la rispetta anche più del dovuto. Il suo errore è giudicare gli altri attraverso la morale che si è costruito su misura. Ciò succede talvolta anche a noi, nelle nostre famiglie, quando riteniamo che portare a casa lo stipendio sia sufficente, senza magari accorgerci che nostra moglie o i nostri figli hanno bisogno di altre attenzioni, o magari semplicemente di dialogare."

"L'altra figura è quella del pubblicano. Si mette in fondo al tempio e quasi non ha il coraggio di alzare gli occhi e con umiltà si riconosce peccatore. Ed ecco perchè rincasa giustificato, perchè il Signore può guarire chi ha la capacità di chiedere il perdono. Il mio augurio alle coppie di sposi che oggi festeggiano l'anniversario è proprio quello di non avere la presunzione di essere nel sempre nel giusto, ma di avere come il pubblicano la capacità di chiedere perdono. Aggiungo le tre parole che Papa Francesco ha detto che sono il segreto per una famiglia di successo: permesso, grazie e scusa. Mai finire una giornata senza fare la pace. Molte unioni si sgretolano per questo, perchè non si finisce mai di litigare. Ciò che conta non è portare a casa lo stipendio, cucinare o stirare, ma è fare tutto questo con il cuore''.

Don Costantino ha quindi chiamato sull'altare le cinque coppie presenti, chiedendo loro di recitare la preghiera per rinnovare le rispettive promesse matrimoniali.
A.S.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco