Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 420.332.212
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Lunedì 01 febbraio 2021 alle 21:02

Cernusco: saltata l'intesa tra IFNC e CLBC, in vista delle elezioni si muovono tre liste

Ancora nel sottosuolo i movimenti in vista delle elezioni amministrative 2021 di Cernusco Lombardone. I volti di riferimento si studiano a distanza come i pugili sul ring in attesa di assestare il primo colpo. In palio la cintura da sindaco e la vittoria del proprio team. Le geometrie della contesa sono ancora da delineare, ma alcune traiettorie prefigurate sono già state cancellate. In questa fase, più che azzardare su ciò che sarà, ci si può basare su ciò che non sarà.

Sul fronte della maggioranza, è ormai noto che il simbolo di "Insieme per Cernusco" sarà ritirato dopo vent'anni di storia. Il nuovo soggetto è "Un passo avanti", lanciato da Giovanni Pelle - nel recente passato nel Direttivo del PD di Merate - per organizzare una serie di video-conferenze. Quella di Pelle - lontana dall'essere una candidatura ufficiale a sindaco - è stato piuttosto il tentativo di iniziare a smuovere le acque. Tastato il terreno con gli incontri virtuali è ora arrivato il momento di tirare le prime somme. Ardua, forse fin troppo ambiziosa, l'impresa di coinvolgere i cittadini a distanza, in assenza delle condizioni per svolgere dibattiti in presenza a causa della pandemia. Aria fresca che dovrebbe arrivare dai giovani. Adesioni potranno essere ricercate tra i volontari che si sono impegnati in particolare durante la prima fase della pandemia, ma anche da alcuni componenti delle Consulte. Pare che qualche interesse sia stato intercettato. Buona parte del gruppo di maggioranza uscente non si ripresenterà, a partire dalla sindaca Giovanna De Capitani e dall'assessore al Bilancio Maria Rachele Villa che pure avrebbe il profilo per indossare la fascia tricolore. Allo stesso modo, anche la leadership manifestata in questo preludio da Pelle potrebbe eclissarsi.


Gennaro Toto

Sul fronte dell'opposizione è innegabile che negli ultimi cinque anni in Consiglio comunale alcune battaglie sono state condotte parallelamente da CLBC e IFNC. Un gemellaggio che ha trovato il suo compimento nell'alleanza contro il project financing sull'illuminazione pubblica, che ha consegnato la gestione pluriennale dei punti luci a un privato. Era l'aprile 2019. Colpi assestati in aula a seguito di incontri allargati tra i due gruppi in cui si stabiliva la strategia da adottare. E allora tra i due capigruppo Salvatore Krassowski e Gennaro Toto era ben chiaro di voler procedere per una collaborazione a lungo termine. Un lento percorso che, nei mesi, era riuscito a trovare il benestare di buona parte dei componenti di ambo i gruppi. Questi gli antefatti, che però con buona probabilità non incideranno sulle sorti future della campagna elettorale. Il compromesso storico a Cernusco non ci sarà. Tra le due compagini tira aria fredda che difficilmente sarà spazzata via dai tepori primaverili.


Salvatore Krassowski

Eppure di incontri in ottica pre-elettorale tra componenti e simpatizzanti di IFNC e CLBC ce ne sono stati a settembre. Non si era però ancora iniziato a parlare di temi di un'ipotetica nuova lista aggregante, quando lo stallo si è creato sui nomi e sugli equilibri da stabilizzare. Le condizioni poste dagli uni e dagli altri non hanno trovato il necessario baricentro, nonostante gli interventi di mediazione di un paio di soggetti esterni, noti in paese o per l'impegno nell'amministrazione in passato o nella vita sociale.
 
E allora le strade si separano, anche perché pare che, a fare la conta, entrambe possano trovare i numeri. Sono al lavoro per questo obiettivo. Identità e Futuro Nostro Cernusco è già partita strutturando degli incontri sulle tematiche su cui basare il programma elettorale. Dovrà scegliere il proprio candidato. In lizza ci sono il capogruppo Gennaro Toto e il consigliere Gerardo Biella. Contattati, entrambi professano di non aver sciolto la riserva. Ma, salvo congiunzioni astrali particolari, il favorito è il primo dei due menzionati.
 
È delle ultime settimane il maggiore ottimismo che si respira dalle parti di Cernusco Lombardone Bene Comune che, a dispetto delle condizioni iniziali, pare abbia riscontrato l'interesse di alcuni potenziali candidati in lista, accendendo una fiammella di speranza. Salvatore Krassowski, che avrebbe manifestato categoricamente qualche mese fa di voler fare un passo di lato in una potenziale lista unita con l'altro gruppo di minoranza, adesso non conferma - ma nemmeno esclude - un suo possibile coinvolgimento diretto con persone politicamente più affini a lui. In IFNC, che non sul suo nome aveva posto il veto, la notizia genererà qualche malumore.
Marco Pessina
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco