Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 413.707.671
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Sabato 30 gennaio 2021 alle 13:57

Incroci via Laghetto, via Como, ex statale 36: idee, calcoli, progetti e spunti di un lettore

1) Incrocio via Laghetto/Via Como con via Cernuschi.
A seguito di continui incidenti in questo incrocio, si é deciso di vietare il transito alle auto provenienti da Sud e dirette a Merate o verso il semaforo di Cernusco.   Fare nella realtà un copia e incolla della rotatoria presso la caserma dei carabinieri per posizionarla sull'incrocio via Como/via Fratelli Cernuschi é sicuramente una cosa più costosa e complicata che farla su questa lettera, ma forse ........
sarebbe ora di farla.




2) Incrocio via Verdi / via Don Cesare Cazzaniga
Per quanto riguarda i pini del parcheggio, come già detto, bisognerebbe considerare che non sono piante originarie di questo territorio, e soprattutto hanno caratteristiche meccaniche pericolose. https://www.merateonline.it/articolo.php?idd=93674&origine=1&t=Viale+Verdi%3A+pini+maritti mi+e+viabilit%26agrave%3B
La soluzione dell'incrocio invece, potrebbe sembrare una soluzione bizzarra e difficoltosa, ma sarà, molto probabilmente, solo una questione di abitudine.


D'altra parte, altri le hanno già realizzate decine di anni fa.



3) Semaforo di Cernusco Lombardone

Sono ormai quasi 30 anni che avrebbe potuto essere modificato questo incrocio.

....... ed in effetti situazioni simili sono state risolte con rotatorie semplici semplici, 40/50 anni fa.



Forse si poteva, o si potrebbe, approfittare degli attuali lavori in questa zona. Chissà.

4) Isola ecologica a Cernusco Lombardone.
Venticinque anni fa si era proposto di non realizzare l'isola ecologica vicino al torrente Molgora, per riportare quell' area verde al suo aspetto originale, naturale, realizzando anche una pista ciclabile parallela al Molgora, che avrebbe collegato Osnago a Cernusco, fino alla proprietà ex Lurani recentemente ripiantumata. Quindici anni fa, durante i lavori del raddoppio ferroviario,
era stato chiesto un sottopasso  sotto la ferrovia che avrebbe collegato anche la scuola media.    e
sarebbe stato realizzato a spese delle ferrovie. Purtroppo niente é stato fatto. Si potrebbe ora spostare l'isola ecologica nella zona artigianale di Cernusco? Certo che si potrebbe. L'area della attuale isola ecologica potrebbe essere riportata al suo stato originale, realizzando le piste ciclabili, mentre l'isola ecologica, con una buona soluzione architettonica/botanica, potrebbe trovare posto dietro alla zona artigianale    magari con l'aiuto della Tecnoprobe che stà realizzando il
bosco. Vedremo.



5) Area ex RDB Lomagna
Per questa area abbandonata si potrebbe pensare ad un punto di arrivo e di partenza per una futura metropolitana leggera o meno, che collegherebbe direttamente Milano, fermando qui tutto il traffico in arrivo dalle aree di Casatenovo, Missaglia, Barzanò ecc.?  Probabilmente si. Sarebbe da valutare.

MEC
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco