Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 429.966.661
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Martedì 26 gennaio 2021 alle 09:46

Lomagna:nel 2020 meno morti e meno nati Annullati i 5 matrimoni in chiesa previsti

Due anni a confronto, 2019 e 2020, attraverso i dati anagrafici sulla popolazione di Lomagna. Con l'impronta del Coronavirus che in parte ha influenzato la statistica. A dispetto di quanto si potrebbe ipotizzare, ciò non vale per la mortalità, che è finanche diminuita da 43 a 40 decessi. In particolare nel 2019 16 maschi e 27 femmine, mentre nel 2020 19 di sesso maschile e 21 femminile. Nel giro di un anno sono calati di dieci unità i nuovi nati, passando dai 44 (23 maschietti e 21 femminucce) del 2019 ai 34 (21 fiocchi azzurri e 13 rosa) del 2020. Dunque se nel 2019 il saldo nati/morti era positivo, seppur di una sola unità, nel 2020 è stato in difetto di 6.

A dettare una flessione più significativa è il numero di persone che si sono trasferite a Lomagna da altro paese, da 200 a 158, a fronte di una pressoché conferma del dato sugli "emigrati" (184 nel 2019, 180 nel 2020).
Dopo il trend in crescita del numero di residenti dal 2015, che ha portato il Comune di Lomagna a centrare la soglia dei 5 mila abitanti nel 2017, il 2020 ha fatto registrare dunque una battuta d'arresto. La popolazione lomagnese scende dai 5.085 abitanti (2.518 maschi e 2.567 femmine) del 2019 ai 5.057 (2.499 maschi e 2.558 femmine) del 2020. Il numero di famiglie diminuisce di cinque unità, dai 2.147 nuclei del 2019 ai 2.142 dell'anno successivo.
In calo anche il numero di stranieri, sia in termini assoluti sia in percentuale. Erano 570 nel 2019 (pari all'11,21% dei residenti), sono stati 558 nel 2020 (che corrispondono all'11,03% della popolazione). Gli Stati maggiormente rappresentati restano confermati la Romania e il Marocco.
Quanto alle nozze, i riti civili sono aumentati da 4 a 7. I matrimoni religiosi celebrati nel 2019 sono stati 5, mentre non c'è stato alcun festeggiamento in chiesa nel 2020. In parrocchia si è soliti considerare il periodo per le nozze tra maggio e settembre. In calendario ne erano programmate 5, ma a causa della pandemia sono state posticipate. Negli ultimi due anni a Lomagna non si sono registrate unioni civili.

Per entrambe le annualità prese in esame i dati sono aggiornati al 31 dicembre.
M.P.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco