Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 400.090.392
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 22/06/2021
Merate: 18 µg/mc
Lecco: v. Amendoa: 22 µg/mc
Lecco: v. Sora: 28 µg/mc
Valmadrera: 28 µg/mc

Scritto Sabato 23 gennaio 2021 alle 08:18

Como-Brogeda: sequestati 100mila € per violazioni valutarie


Continua l’attività di vigilanza dei Funzionari dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli della Sezione Operativa Territoriale (SOT) di Ponte Chiasso e dei militari della Guardia di Finanza del Gruppo di Ponte Chiasso, diretta a contrastare il traffico transfrontaliero di valuta. Nelle scorse ore, presso il valico autostradale di Brogeda, è stata impedita l’importazione della somma di 226.020 franchi svizzeri, pari a 209.296 euro, non dichiarati da parte di una cittadina elvetica, che aveva cercato di occultare sulla propria persona 226 banconote, ciascuna in taglio da mille franchi. Ad insospettire i Finanzieri, che hanno fermato il mezzo, è stata la presenza, nel vano della ruota di scorta nel bagagliaio posteriore, di una macchina valorizzatrice e conta banconote. Il successivo controllo sulla persona, eseguito dai Funzionari doganali unitamente ai militari delle Fiamme Gialle, ha permesso di scoprire una busta contenente il denaro. In mancanza delle condizioni per consentire al trasgressore di accedere al beneficio dell’oblazione, si è proceduto, nei termini di legge, a sequestrare il 50% dell’eccedenza -107.620 franchi-, per un controvalore di 99.648 euro, a cui sono state successivamente aggiunte le commissioni per il cambio valuta. Tale somma è trattenuta a garanzia del pagamento della sanzione amministrativa determinabile dal Ministero dell’Economia e delle Finanze in una misura che può andare dal 30% al 50% dell’eccedenza stessa. L’attività posta in essere, volta a garantire l’osservanza delle prescrizioni del D.Lgs. n. 195/08 in materia valutaria, si inquadra in un più generale dispositivo di controllo al confine, in costante sinergia tra Agenzia delle Dogane e dei Monopoli e Guardia di Finanza.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco