Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 461.746.295
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Venerdì 04 giugno 2010 alle 15:05

Brivio: inaugurato il pulmino per trasporto disabili. Motta, "Grazie a tutti i volontari"

Presentato alla cittadinanza durante la ricorrenza del 2 giugno, il nuovo pulmino per il trasposto dei disabili briviesi è già in circolazione. Il mezzo, benedetto dal parroco don Nando Gatti con la stessa formula utilizzata per le ambulanze (decisamente fuori luogo, visto lo scopo del mezzo, l'allusione alla ripresa di una vita normale) è stato acquistato dall'amministrazione comunale con il contributo di alcune associazioni del paese , di aziende della zona e dei consiglieri di minoranza che hanno devoluto al progetto i propri "gettoni di presenza".



Il Sindaco Stefano Motta, nel suo discorso, ha voluto ringraziare prima di tutto i volontari che, operando sul pullmino, rendono possibile il servizio di trasporto dei disabili verso le strutture dove questi lavorano, studiano o si devono recare per qualsiasi altro motivo. Il primo cittadino si è poi soffermato sulle sponsorizzazioni: "Per un'azienda costituiscono sicuramente un ritorno per l'immagine; le associazioni hanno invece un ritorno in termini di prestigio e autorevolezza, danno dimostrazione dell'attenzione che hanno per la nostra comunità".



Più nello specifico è entrato l'assessore ai servizi alla persona e all'associazionismo Felice Baio, il quale ha affermato che l'acquisto del mezzo è solo l'ultimo atto di un lavoro durato un anno e mezzo. "In questo momento nel progetto sono coinvolti 15 volontari, alcuni dei quali con un'"antica" costanza" ha affermato prima di elencare gli enti e le associazioni che hanno finanziato l'acquisto del mezzo: una banca, le società che si occupano della ristorazione scolastica e del recupero  crediti per conto del comune, il gruppo alpini del paese e il Cral comunale.


Alice Mandelli
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco