Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 406.156.600
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 03/08/2021
Merate: 11 µg/mc
Lecco: v. Amendoa: 8 µg/mc
Lecco: v. Sora: 18 µg/mc
Valmadrera: 9 µg/mc

Scritto Martedì 19 gennaio 2021 alle 15:04

Osnago, Piccoli Idilli: presentate le proposte teatrali per l'estate 2021

L'associazione Piccoli Idilli scalda i motori e si prepara a presentare le sue proposte estive. Per la stagione 2021, infatti, ci sono quattro spettacoli diversi, adattabili ad ogni tipo di spazio, realizzati in collaborazione con il Comune di Osnago, la onlus Ale G - dalla parte dei bambini, MLAL Progetto Mondo - Centro"L'angolo giro", il Festival Caffeine – incontri con la danza e Espace Culturel Gambidi-Ouagadougou.
Cari amici, siamo felici di inviarvi le nostre proposte di spettacoli per la stagione estiva 2021, non esitate a contattarci per ulteriori informazioni.
Un abbraccio a tutti!

DANNATAMENTE LIBERO
una produzione Piccoli Idilli / Mittelfest 2020
testo di SONIA ANTINORI
con BINTOU OUATTARA
accompagnamento musicale di OUSMANE COULIBALY e SOULEYMANE DIABATE
con la gentile collaborazione di DARIA MENICHETTI
disegno luci a cura di FRANCESCO DELL'ELBA
coordinamento e regia di FILIPPO UGHI
http://www.piccoliidilli.it/it/spettacoli/dannatamente-libero-pretty-damn-free/



"Dannatamente libero" esplora la condizione del nero nella nostra società. Sostenuta dai suoni suggestivi di strumenti come balafon, tama, bara e n'goni e dalla potenza della tradizione africana del racconto epico, Bintou Ouattara scivola dalla danza al canto trasfigurando la sua immagine delicata nella forma inquieta di una sciamana o di una guerriera.
Attraverso il dispositivo teatrale, l'attrice e i due musicisti burkinabè, schiudono al pubblico il loro bagaglio di emozioni e rabbia, gioia, speranza e malinconia affiorano immediate, violente, tracciando un solco dialettico tra umanità vicine e lontane. In una ricerca dal vivo del minimo comune denominatore umano. (Sonia Antinori)
Presentato a Mittelfest2020
con il supporto del Comune di Robbiate e del Festival Teatri del Cimone
durata 50'

KANU
spettacolo vincitore In-Box Verde 2019
con Bintou Ouattara
musiche dal vivo a cura di Ousmane Coulibaly (kora, gangan, voce) Mamadeni Coulibaly (bara, calebasse, voce)
in collaborazione con Kadi Coulibaly
diretti da Filippo Ughi
durata 45'
adatto a bambini dai 4 anni e domenicali
http://www.piccoliidilli.it/it/spettacoli/kanu/



E umanità, senso di ariosa gratitudine. Kanu è un'esortazione all'armonia, alla vita autentica. Un invito ad amare e apprezzare tutto ciò che la vita ci offre. In qualche modo, Kanu è la risposta. (Renata Savo http://www.scenecontemporanee.it/)
Nel momento in cui l'uomo nero fa paura come mai era accaduto nel nostro paese negli ultimi decenni, Filippo Ughi trasforma il teatro in una grande festa. (...) Bintou Ouattara è portatrice di una grammatica del racconto fatta di un rigore leggero e sconosciuto. Il suo corpo si muove con precisione accogliendo la parola e la ritmica con cui questa viene scandita. (Andrea Pocosgnich- https://www.teatroecritica.net/)
Bintou Ouattara racconta una storia, una favola emblematica nei suoi contenuti sociali, affidando il suo evento ad una gestualità ammaliatrice, a movimenti sinuosi, a ritmi incalzanti, al canto, alla danza tipica della cultura africana. (Mario Mattia Giorgietti https://www.sipario.it/ in occasione del SuqFestival di Genova 2018)
Parola, canto e danza si fondono insieme, trasportandoci in un mondo misterioso, restituendoci senza falsità tutto l'autentico sapore dell'Africa profonda. (Mario Bianchi https://www.eolo-ragazzi.it/)
 


SENZA SANKARA
uno spettacolo di teatro, danza e musica africana
con Mamadeni Couliblay, Daouda Diabate, Baba Diarra, Bintou Ouattara, Ibrahim Ouattara, Siriki Ouattara, Cyril Oullané, Abdoulaye Kantala Traore e Alidou Yanogo
diretti da Filippo Ughi
con la collaborazione artistica di Serge Aime Coulibaly
Progetto vincitore MigrArti Spettacolo 2016
http://www.piccoliidilli.it/it/spettacoli/senza-sankara-spettacolo-di-teatro-danza-e-musica-africana-africa-burkina-faso-thomas/
Tra il 1984 e 1987 in Burkina Faso si è scritta una delle più entusiasmanti pagine del XX secolo.
Thomas Sankara immagina per il paese più povero del mondo un avvenire libero e indipendente, lontano dal saccheggio delle potenze coloniali, rifiuta la carità ipocrita che oggi sommerge l'Africa e mette la cultura e la" decolonizzazione delle menti" al centro del suo agire politico.
Viaggia per il mondo in classe economica e attraversa il paese con la sua Renault 5 presidenziale.
E' un chitarrista e ha pochi amici.
Muore a 38 anni.
Assassinato.
"Senza Sankara" è uno spettacolo originale, intenso e appassionato, adatto a ogni tipo di pubblico, ricco di spunti originali e poetici.
Racconta i drammi dei nostri giorni dal punto di vista, stranamente insolito, dei più deboli, e chiede ai linguaggi delle culture africane di accompagnarci nel racconto di un tentativo di sovvertimento e ribaltamento di tutti gli ordini mondiali, passati, presenti e futuri...

in collaborazione e partnership con
Comune di Osnago (LC)
Associazione Ale G.-dalla parte dei bambini ONLUS
MLAL Progetto Mondo - Centro"L'angolo giro"
Festival Caffeine – incontri con la danza
Espace Culturel Gambidi-Ouagadougou

TUTTI GLI SPETTACOLI PROPOSTI SONO ADATTABILI A TUTTI I TIPI DI SPAZI

© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco