Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 420.327.146
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Lunedì 18 gennaio 2021 alle 09:04

A Federica ed alla sua famiglia

Gentile redazione,
Ho appreso con sgomento la notizia riguardo la donna investita dal treno. Purtroppo poi l'amara scoperta nel trattarsi di Federica, una giovane ragazza di 17 anni. Posso solo immaginare il dolore dei familiari, vorrei mandare loro un grande abbraccio. Non conosco né Federica, né la famiglia, potrebbe essere la figlia di tutti noi. Aveva un anno in più di mio figlio, una vita davanti. Lungi da me giudicare un gesto, nessuno può giudicare, non si sa cosa potrebbe essere successo. Nel caso sia stato un incidente mi dispiace moltissimo, nel caso sia un gesto volontario, mi chiedo quale dolore una ragazza di 17 anni, debba avere per non volere più vivere. Le istituzioni scolastiche, dovrebbero parlare di questo, fare capire ai ragazzi, che tutto si può risolvere, un amore finito, un'amicizia finita, un brutto voto a scuola ed anche una bocciatura.
Non ho dormito stanotte, pensando al dolore della famiglia, pensando ad una mamma che si darà mille colpe e si farà mille domande. Vorrei mandarle un caloroso abbraccio, anche se non serve a nulla. Il dolore non passerà mai, si farà fatica a conviverci. Molti ragazzi oggi decidono di porre fine alla loro vita, in ogni scuola si fanno mille progetti, dal bullismo, all'alimentazione, e vari. Perché non parlare di questo? Io mi voglio bene, mi viene di intitolarlo. Troppi ragazzi tra medie e superiori, hanno messo fine alla loro vita. Che dolore immenso hanno, che non possono superare? Noi adulti dobbiamo aiutarli a capire che tutto si può superare, non sarà facile, ma piano piano ce la si fa. Cara Federica, spero tu abbia trovato la pace che cercavi.
C.M.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco