Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 404.572.896
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 22/07/2021
Merate: 23 µg/mc
Lecco: v. Amendoa: 23 µg/mc
Lecco: v. Sora: 23 µg/mc
Valmadrera: 23 µg/mc

Scritto Mercoledì 13 gennaio 2021 alle 20:05

Osnago, disservizi neve: l'azienda chiede 12mila euro. Il comune si 'ferma' a 1800

In relazione ai disservizi registratisi riguardo alla pulizia di strade e marciapiedi dopo la copiosa nevicata del 28 dicembre 2020, a procedimento amministrativo ancora da completare, il sindaco formula i seguenti aggiornamenti.
«La nevicata del 28 dicembre ha causato disservizi sui quali mi sono soffermato in una precedente nota e che sono stati oggetto di discussione nella seduta del 29 dicembre del Consiglio comunale. Ritengo ora di comunicare ai cittadini, per completezza di informazione, che l’amministrazione comunale ha inviato il 31 dicembre all’azienda appaltatrice del servizio di sgombero neve e spargimento sale (Monzani Ubaldo & Figli srl di Cornate d’Adda) un documento per contestare un intervento “non conforme alle previsioni del capitolato speciale d’appalto del servizio”. In data 5 gennaio l’azienda ha inviato le proprie controdeduzioni, mentre l’8 gennaio ha inviato i rapporti relativi agli orari di lavoro svolti, sulla base dei quali ha formulato la propria richiesta di pagamento dell’intervento, per un ammontare di quasi 12 mila euro più Iva.
L’amministrazione comunale, ritenendo che le controdeduzioni dell’azienda non abbiano fornito esauriente risposta alle contestazioni che le erano state mosse, e avendo esaminato i tracciati Gps dei mezzi coinvolti nell’intervento di spazzamento neve e spargimento sale il 28 dicembre e nei giorni seguenti, ha ritenuto di disporre il pagamento di una cifra largamente inferiore a quella richiesta dall’azienda. A tale cifra, sono state ulteriormente applicate le sanzioni previste dal contratto d’appalto per i casi di inadempimento. In sintesi, l’amministrazione comunale ha comunicato all’azienda appaltatrice, in data 12 gennaio, di ritenere di doverle liquidare, per l’opera svolta il 28 dicembre e nei giorni seguenti, una cifra attorno a 1.800 euro».
M.P.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco