Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 375.171.668
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 21/01/2021
Merate: 67 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 54 µg/mc
Lecco: v. Sora: 56 µg/mc
Valmadrera: 89 µg/mc
Scritto Martedì 12 gennaio 2021 alle 16:36

Paderno, sacchi non consegnati, l'assessore Casiraghi: troppi rischi, li daremo a marzo

Print Friendly and PDF Bookmark and Share
L'assessore Valentino Casiraghi
La mancata distribuzione dei sacchi per la raccolta differenziata da parte del Comune ha fatto parecchio discutere a Paderno nelle ultime settimane. La decisione, come ha precisato l'assessore all'ecologia Valentino Casiraghi, ha tuttavia a che vedere soprattutto con i rischi che comporta in questo momento, con la pandemia ancora in corso, l'organizzazione del servizio.
''Due o tre volontari che gestiscono la distribuzione li avremmo anche trovati, come in passato'' ha chiarito l'assessore. ''Più difficile sarebbe stato avere chi controlla che non si creino assembramenti, ripensando alla code che si formavano in Piazza Vittoria gli anni scorsi. La nostra Protezione civile sono gli Alpini, e in questo momento per varie vicissitudini sono in difficoltà. Per questo, dato il periodo particolare che stiamo vivendo, la scelta è stata per questo primo periodo dell'anno di soprassedere alla distribuzione. I sacchi il Comune li ha già, ma prima della fine di marzo non li consegneremo per queste ragioni. Con ogni probabilità, come già comunicato in alcuni volantini distribuiti tra la cittadinanza, a quel punto non servirà nemeno più distribuire i sacchi grigi dell'indifferenziata perchè di lì a breve partirà la raccolta puntuale con il sacco rosso, voluta a livello provinciale da tutti i Comuni che fanno parte di Silea e la cui sperimentazione ha già dimostrato, in altre zone, che il sistema funziona''. Entro la prima parte della primavera, dunque, avverrà la distribuzione dei sacchi viola, mentre per l'indifferenziata – così come su tutto il territorio – più o meno nello stesso periodo verrà avviata la raccolta puntuale. ''I sacchi costano 0,07 centesimi l'uno'' ha concluso Casiraghi. ''Significa che i cittadini dovranno spendere pochi euro prima che partirà la consegna. Non ce la siamo sentita di rischiare che i volontari prendessero il Covid per una cifra così irrisoria''.
Questa dei sacchi non è tuttavia l'unica polemica finita recentemente sul tavolo dell'assessore all'ecologia di Paderno. Casiraghi ha chiarito anche altri due aspetti. ''Già ad ottobre mi sono attivato per far capire ai condomini che ancora lo utilizzano che i cassoni della spazzatura con la raccolta puntuale non avranno più ragione di esistere'' ha spiegato. ''Così abbiamo cercato di iniziare già da ora a convincere le persone di queste abitazioni ad utilizzare i sacchi, ma anche in questo caso ho rilevato lamentele. C'è stata poi la questione del mancato ritiro del vetro lo scorso 28 dicembre, in occasione della nevicata. Io ho ricevuto la comunicazione della società che se ne occupa per conto di Silea alle 12 e un'ora dopo ho inviato l'avviso tramite l'app del Comune, con la newsletter e sul sito istituzionale. Anche in questo caso c'è chi ha avuto da ridire. Si era certamente prevista una nevicata copiosa, ma non certo tale da impedire la raccolta del vetro, perciò non è partita nessuna comunicazione preventiva dal Comune. E in ogni caso il passaggio è avvenuto il giorno successivo''.
A.S.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco