Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 375.182.889
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 21/01/2021
Merate: 67 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 54 µg/mc
Lecco: v. Sora: 56 µg/mc
Valmadrera: 89 µg/mc
Scritto Lunedì 11 gennaio 2021 alle 17:24

Osnago: 20 mila euro riservati al contrasto della povertà

Print Friendly and PDF Bookmark and Share
Con il presidio permanente dei 70 dipendenti di Voss Fluid, che rischiano fortemente il posto, e con tanti altri casi di gravi situazioni economiche di privati cittadini ben noti ai Servizi sociali del Comune, la Giunta di Osnago – come già anticipato in Consulta e in Consiglio comunale – ha deciso formalmente di riservare 20 mila euro al contrasto della povertà. Tale somma sarà inizialmente versata al Fondo “Aiutiamoci. Contrasto alla povertà” istituito presso la Fondazione Comunitaria del Lecchese, vincolata però alle esigenze del paese. È una risposta concreta alle “urgenze socio-economiche e abitative di individui e famiglie in condizione di povertà, del supporto a soggetti in condizione di fragilità occupazionale e del superamento di forme di esclusione educativa, e saranno comunque definite in Piani progettuali condivisi tra il Comitato di indirizzo del Fondo e l’amministrazione comunale”.
Non si tratterà di una mera elargizione di denaro ai residenti in difficoltà. Si tenterà piuttosto di costruire un percorso di affiancamento, potendo beneficiare delle risorse messe a disposizione.  Le progettualità, infatti, “descriveranno le azioni a favore degli abitanti del Comune di Osnago, realizzate con il concorso di Enti di Terzo Settore, Istituti scolastici o altri soggetti territoriali e indicheranno il sostegno economico da parte del Fondo stesso”. I singoli progetti saranno approvati dalla Giunta comunali e successivamente ricompresi in un’apposita convenzione. L’effettiva destinazione del contributo avverrà necessariamente dopo l’approvazione della convenzione.
M.P.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco