• Sei il visitatore n° 475.027.391
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Sabato 10 luglio 2010 alle 19:06

Bertoglio: ''Sui direttori medici deciderò in settimana tra la lista di idonei al ruolo''

Il direttore generale
Ambrogio Bertoglio
Interpellato al telefono, previe doverose scuse essendo sabato, sulla questione delle nomine dei direttori medici di presidio Ambrogio Bertoglio ha risposto: "Nei giorni scorsi sono stati effettuati colloqui valutativi per procedere a una prima selezione, una lista di "idonei" al ruolo mi è stata sottoposta da parte della commissione valutatrice e nel corso della prossima settimana decideremo quali tra questi saranno nominati". Come sanno i lettori di merateonline, in campo ci sono gli attuali direttori di nomina temporanea (septies) Gaetano Elli e Gedeone Baraldo e due figure molto note nell'ambiente sanitario dei presidi interessati: Laura Chiappa, già direttore sanitario del Manzoni e ora "comandata" al Sant'Anna di Como e Patrizia Monti, che rivestiva il medesimo incarico a Merate fino a quando ha preso servizio al San Matteo di Pavia come collaboratrice strettissima del direttore generale Piero Caltagirone, già numero uno dell'A.O. di Lecco e, prima ancora, di Niguarda. Sulla carta la scelta non dovrebbe presentare eccessive difficoltà se il criterio di valutazione, oltre al "merito" vero e proprio terrà anche conto del rapporto col territorio. In particolare, in questo senso, Patrizia Monti ha maturato una esperienza molto lunga anche di rapporti con gli Enti locali negli anni in cui ha rivestito la carica di direttore medico del presidio di Via Cerri. E il territorio si attende sempre che a capo di strutture locali siano nominate persone del luogo. Spesso però prevalgono altri fattori, quali il rapporto fiduciario che può legare due dirigenti di grado diverso oppure, più spesso ancora, l'appartenenza a questa o quella corrente politico-confessionale (fattore A). Gaetano Elli lavorava al San Gerardo di Monza proprio con Bertoglio e il suo vice Giuseppe Genduso. Li ha seguiti a Lecco assumendo la carica di direttore medico di presidio "incaricato". Che si attenda una nomina, per così dire a ruolo, contrattualizzata per cinque anni è comprensibile. Gedeone Baraldo viene invece direttamente dalla Regione, comparto malattie rare. Presumibilmente conosceva poco la realtà meratese prima della nomina e i complessi rapporti tra questo ospedale che ha centocinquant'anni di storia e il suo territorio. Ma gode della piena fiducia di Giuseppe Genduso. E questo è uno dei criteri che fanno la differenza. Così potrebbe accadere che ciò che appare semplice sulla carta diventi complesso nella realtà. Se dovessimo dare ascolto alle indiscrezioni che circolano in queste ore, come abbiamo riportato nel primissimo lancio delle ore 15.30, le decisioni sarebbero già state assunte. Tuttavia dobbiamo attenerci scrupolosamente alle parole del direttore generale secondo cui la scelta tra i 4-5 candidati sarà presa entro la fine della prossima settimana. Quindi non ci resta che gettare i dadi e scommettere sull'ambo. Laura Chiappa e Patrizia Monti partono col favore del bookmakers. Noi che amiamo l'azzardo scommettiamo invece su Gaetano Elli e Gedeone Baraldo. Titoli e esperienze a parte i due possono beneficiare del fattore A. Quello che, in tanti, troppi casi, ha fatto la differenza. Vediamo quali fattori privilegerà il dottor Ambrogio Bertoglio, che tanto deve a Merate della sua luminosa carriera.
Una chiosa, per chiudere a commento, ci sembra dovuta. I direttori medici di presidio resteranno in carica 5 anni. I direttori generale decadranno tra 5 mesi. Non è forse meglio lasciare al prossimo manager la scelta dei collaboratori di grado più elevato con i quali dovrà lavorare per un lustro? Passi per le nomine dei primari a 20 giorni dalla scadenza del mandato, ma qui si parla di figure-guida di un ospedale.  Non sarebbe più opportuna una proroga e lasciare a chi verrà la scelta finale?  
Articoli correlati:
10.07.2010 - Nominati i direttori medici di presidio: sarebbero Gaetano Elli per l’ospedale Manzoni di Lecco e Gedeone Baraldo al Mandic
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco