Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 460.216.498
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Mercoledì 09 dicembre 2020 alle 19:15

Montevecchia: per il progetto di parcheggi a pagamento si guarda al 'modello Barzio'

Quattro sono le strategie a breve e medio termine che l’amministrazione comunale di Montevecchia sta cercando di portare a compimento per il contenimento dell’afflusso veicolare in Alta collina nei fine settimana di particolari periodi dell’anno. L’appropriazione di via Belvedere, attualmente in capo alla Provincia di Lecco, il cui esito dipende principalmente dalle volontà dell’Ente di livello superiore. L’istituzione di una Zona a Traffico Limitato nella parte alta di Montevecchia, per cui si attende però che si chiarisca il quadro normativo di riferimento. C’è poi il servizio navetta, il cui contratto con Linee Lecco scade a fine anno. Proprio con la stessa società partecipata interamente dal capoluogo di Provincia sono in atto interlocuzioni per appaltare la gestione dei parcheggi di Montevecchia che diventerebbero a pagamento. Quali in particolare (considerando che un certo numero di stalli dovrebbe essere riservato ai residenti) e da quando è ancora presto per dirlo.


Durante la stagione "turistica" Montevecchia è presa d'assalto da migliaia di visitatori nel fine settimana

L’amministrazione montevecchina sta inoltre valutando attraverso quale modalità avviare il servizio. I parcometri potrebbero essere acquistati dal Comune per poi affidarne esternamente la gestione o, in alternativa, potrebbero essere concessi in leasing insieme alla gestione. “Stiamo pensando a un progetto per istituire dei parcheggi a pagamento, ma non è ad uno stadio di definizione dettagliato – ha dichiarato il vice sindaco Edoardo Sala – Abbiamo svolto un po’ di incontri con Linee Lecco a tal proposito, ma non c’è nulla di definitivo. Ci siamo trovati bene con la loro esperienza. L’azienda gestisce i parcheggi degli impianti sciistici a Barzio, che ha problematiche simili alle nostre perché legato a un turismo stagionale e nei fine settimana in modo particolare”.
Il progetto degli stalli a pagamento dovrà essere sostenibile economicamente per le casse di un piccolo Comune. Sfuma ad esempio l’ipotesi di inserire dei cartelli elettronici in bassa collina per indicare il numero di posteggi ancora disponibili in alto. “Con l’attivazione della ZTL sarebbe anche superflua come indicazione” ha puntualizzato il vice sindaco Sala.
M.P.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco