Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 375.615.972
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 24/01/2021
Merate: 22 µg/mc
Lecco: v. Amendola: < 2 µg/mc
Lecco: v. Sora: 10 µg/mc
Valmadrera: 8 µg/mc
Scritto Mercoledì 25 novembre 2020 alle 08:27

Ragazzi e didattica a distanza

Gentile redazione,
Come tutti sappiamo siamo in zona rossa, le seconde e terze medie, con le superiori sono a casa da scuola. Però mi domando che senso ha farli stare a casa da scuola, se una buona parte di loro al pomeriggio escono. Sono andata a prendere mia figlia a scuola al pomeriggio, ragazzini in giro in gruppo, almeno indossavano la mascherina. Non dovrebbero restare a casa? Non ne usciamo più altrimenti. Posso capire che si annoiano, fate un giretto in cortile, ma non dovete uscire insieme. Noi genitori non dovremmo vigilare sui nostri figli? Perché io non devo fare uscire i miei figli, e gli altri devono uscire? Anche ai miei figli piacerebbe uscire con i loro amici, non lo fanno per tutelare gli altri. Andando avanti così mi sa che staranno a casa fino a giugno.
Un lettore
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco