Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 375.343.113
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 21/01/2021
Merate: 67 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 54 µg/mc
Lecco: v. Sora: 56 µg/mc
Valmadrera: 89 µg/mc
Scritto Martedì 24 novembre 2020 alle 17:37

Cernusco: i dettagli del piano sul "verde" da 18mila euro. Potature e piantumazioni

Print Friendly and PDF Bookmark and Share
18 mila euro comunali di investimento per la riqualificazione del verde pubblico a Cernusco Lombardone. Classificato come intervento straordinario va a finire in conto capitale e non in parte corrente come accade per la manutenzione ordinaria già oggetto di appalto. Il progetto si posiziona nell'ottica di un "adeguato mantenimento nel tempo del patrimonio arboreo urbano ritenuto elemento fondamentale per la qualità urbana dell'abitato; in questa fase sono infatti ritenuti prioritari quegli interventi di miglioria non classificabili come interventi manutentivi ordinari" spiega l'assessore all'Ecologia Roberta Cereda. La cifra era già emersa in Consiglio comunale, ma con l'approvazione del progetto in Giunta si conoscono i dettagli del programma che viene previsto nel bilancio del 2020 e che dovrà essere ultimato entro il primo bimestre del 2021.

"Saranno opportunamente trattate le essenze arboree di recente impianto a dimora in via Regina (vedi viale dei pioppi) ove la mancanza di interventi di diradamento/sfoltimento della chioma ha già causato nel tempo lo schianto di due esemplari in occasione di forti nubifragi" specifica l'assessore Cereda. Si tratta di 19 alberi, per 5 mila e rotti euro.

Ci sono poi 12 tigli di piazza della Vittoria che saranno sottoposti a risagomatura e alleggerimento delle chiome. Sono visibili le tracce di capitozzature, effetto di interventi passati. Si evidenzia nella relazione del programma che sono "esemplari che comunque presentano significative alterazioni del legno". Il lavoro sui tigli viene stimato in 4.800 euro.

 

Si prevedono anche tre nuove piantumazioni. Nel parco "Venere", che negli anni recenti ha visto la perdita di esemplari storici (una sequoia e un cedro deodara), saranno inseriti due Celtis Occidentalis, una specie originaria del Nord America e introdotta in Europa nel Seicento. Le essenze a pronto effetto avranno una circonferenza del tronco di 35 centimetri, per 1.000 euro a corpo. Tra via Resegone e via Santa Cecilia verrà eliminata la ceppaia di un tiglio, abbattuto per essiccamento, che verrà sostituito per 400 euro con un altro esemplare di identica specie, con circonferenza del tronco di 20-25 centimetri.

Infine per circa 2 mila euro verrà effettuata la pulizia della scarpata arbustiva sottostante la pista ciclabile di via Vittorio Emanuele II. Saranno quindi tolte le erbe infestanti ed eliminati gli arbusti spontanei, verificando le eventuali anomalie sulle terre armate causate dall'eccessiva crescita della vegetazione spontanea.

© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco