Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 438.692.768
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Lunedì 16 novembre 2020 alle 20:45

Airuno: anziano ricoverato in casa di cura. Le Iene in paese

E' una storia complicata e a tratti anche dolorosa che vede coinvolto un anziano del paese, peraltro conosciutissimo, che da qualche settimana non risiede più nella sua storica dimora di Airuno ma in un luogo protetto.
Una scelta derivata da una serie di passaggi formali attivati dalle autorità competenti e necessari per tutelare la sua persona, oltre che il suo patrimonio e la sua salute.
Una storia come accennato difficile da raccontare perchè i personaggi coinvolti sono diversi, sia istituzionali che del giro di conoscenze che da anni si collocano attorno all'uomo, per svariate ragioni, alcune delle quali pare non sempre limpide.
In questi giorni la sua storia ha attirato i riflettori del programma televisivo le Iene che, sembra su sollecitazione di un soggetto esterno alla famiglia ma in qualche modo a lui legato, venerdì hanno cercato di mettersi in contatto con il fronte istituzionale per poter arrivare a intervistarlo e appurare se in questo luogo protetto sia stato trascinato contro la sua volontà, come qualcuno tende ad avvalorare.
Attorno però alla sua persona si è formato un cordone di protezione che non lascia trapelare informazioni su dove si trovi e meno che mai sulle ragioni di questo allontanamento dal suo paese natale.
Questa mattina il sindaco di Airuno Alessandro Milani è stato contattato dai giornalisti di Mediaset. "Gli airunesi lo conoscono da sempre e siamo tutti molto affezionati a lui. È sempre stato un benefattore della nostra comunità, si è sempre speso e non si è mai risparmiato. Persona molto colta, nobile d'animo merita il massimo rispetto e in questo momento nulla deve essere spettacolarizzato".
Sulla condizione dell'anziano e sull'ambito di relazioni che in questi anni hanno gravitato attorno a lui, ci sono comunque indagini in corso da parte degli organi competenti.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco