Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 381.577.061
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 23/02/2021
Merate: 80 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 54 µg/mc
Lecco: v. Sora: 50 µg/mc
Valmadrera: 71 µg/mc
Scritto Lunedì 16 novembre 2020 alle 08:43

Paderno: in assise i fondi per il tetto della primaria. Istituite le benemerenze civiche

Riunito in videoconferenza, il consiglio comunale di Paderno si è svolto lo scorso mercoledì sera per approvare, tra gli altri, due punti relativi alla pianificazione urbanistica del paese, legati al Pgt, una variazione che consentirà all'Amministrazione di finanziare alcuni interventi sul territorio, la convenzione per la gestione associata del canile di Merate e l'istituzione delle cittadinanze onorarie e benemerenze civiche.
Per dettagliare i primi due punti, seguiti alla consegna virtuale delle borse di studie e all'annuncio dell'installazione di due nuovi defibrillatori pubblici in paese, uno in Piazza Vittoria e l'altro presso il centro sportivo di via Airoldi, ha partecipato alla seduta della assise anche l'architetto Vittorio Tarantini, estensore della variante al Pgt che il consiglio comunale aveva approvato all'inizio dello scorso giugno e che punta principalmente alla riqualificazione del centro storico.
Ai consiglieri, mercoledì sera, è stato in sostanza chiesto di votare per l'esclusione delle aree territoriali padernesi dalla possibilità di aumento degli indici volumetrici in corrispondenza di nuove edificazioni, così come la deroga all'altezza e alle norme quantitative, morfologiche e sulle distanze. L'Amministrazione, fatte le dovute valutazioni come spiegato nell'aula virtuale dal sindaco Gianpaolo Torchio, ritiene le due possibilità incompatibili con le finalità della rigenerazione urbana, sulle quali si fonda la variante del Pgt approvata a giugno. Il secondo punto in materia è stato trattato dall'assessore all'urbanistica Antonio Besana, il quale ha spiegato che per quanto riguarda l'applicazione della disciplina per il recupero dei piani terra gli unici ambiti che non verranno esclusi a Paderno saranno quelli del nucleo di antica formazione, il centro storico. Entrambe le delibere sono state approvate all'unanimità, con l'appoggio della minoranza consigliare.
E' stato poi il momento della variazione al bilancio, l'ultima dell'anno secondo quanto spiegato dall'assessore e vicesindaco Gianpaolo Villa.


La scuola primaria di via Gandhi

Nello specifico, sono stati applicati altri 62mila euro d'avanzo per dare la possibilità al Comune di effettuare ulteriori interventi di manutenzione straordinaria al patrimonio pubblico, tra cui in particolare quelli che riguarderanno la sistemazione del tetto della scuola primaria di via Gandhi, l'acquisto di mobili per la sistemazione delle nuove sale al primo piano dell'edificio in cui ha sede la biblioteca, dietro Piazza Vittoria, e la sostituazione di parte dei teli dei campi da tennis del centro sportivo di via Airoldi.
Tra le varie modifiche apportate, sono stati aggiunti 9mila euro alla voce per le spese dedicate alla gestione dei trasporti scolastici e 23mila euro per il servizio delle mense scolastiche. Altri 2mila euro sono stati stanziati inoltre per le misure di contenimento della presenza di piccioni in centro paese.
Con l'approvazione di apposito regolamento, sono state infine stabilite le modalità con cui il Comune potrò conferire la cittadinanza onoraria e le benemerenze civiche a persone residenti e non residenti in paese. Si tratta di un riconoscimento simbolico, come spiegato dal sindaco Gianpaolo Torchio, che verrà riconosciuto a chi si è distinto in modo particolare nella società e dovrà essere proposta da almeno un quindi del consiglio comunale, che dovrà quindi discutere e approvare l'eventuale assegnazione. La cittadinanza onoraria del Comune di Paderno potrà anche essere revocata qual'ora la persona a cui è stata attribuita si renda non più degna di averla.
A.S.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco