Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 438.359.495
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Domenica 15 novembre 2020 alle 15:07

Imbersago: prima domenica di Avvento. Santuario vuoto

Domenica 15 novembre, prima solennità di Avvento. Una data che rappresenta un momento importante per la Chiesa e che, da tradizione, dà il via al periodo di preghiera e preparazione in attesa del Natale.
Un Natale che quest'anno, indipendentemente dalle restrizioni, sarà decisamente diverso anzitutto per le condizioni secondo le quali sarà celebrato, con riti ridotti e “contingentati”, rappresentazioni sacre probabilmente ai minimi termini e un clima che, dati i mesi che lo stanno precedendo, non sarà di certo festoso come è sempre stato.
Un segnale lo si è visto questa mattina a Madonna del Bosco.



Il santuario imbersaghese alla Messa delle ore 11.30 era deserto. I fedeli, presumibilmente residenti in paese, si contavano sulle dita delle mani. Le panche vuote così come le sedie e più in generale l'intero edificio religioso. La Messa celebrata dal rettore don Giulio Binaghi è apparsa “triste”.
Abituati a vedere la chiesa affollata da tanti del posto ma soprattutto da gente da fuori che si ritagliava uno spazio domenicale per una gita o semplicemente per ascoltare la Messa al Santuario, oggi l'immagine che ci si è trovati di fronte data anche la coincidenza con la prima domenica di Avvento è stata decisamente inusuale. E così rischia di esserlo ancora per un po'.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco