Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 374.184.576
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 17/01/2021
Merate: 58 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 54 µg/mc
Lecco: v. Sora: 43 µg/mc
Valmadrera: 53 µg/mc
Scritto Venerdì 06 novembre 2020 alle 17:22

Confindustria: un webinar in collaborazione con il Centro Reach, lunedì 9 novembre

Confindustria Lecco e Sondrio, in collaborazione con Centro Reach, organizza un incontro di approfondimento in materia di REACH dal titolo Il nuovo archivio europeo delle miscele pericolose e il database SCIP per gli articoli, in programma lunedì 9 novembre dalle ore 10.00 alle 12.00.
L'appuntamento, che si terrà su piattaforma digitale, è rivolto in particolare a imprenditori, responsabili di produzione, acquisti e qualità, sicurezza ed ambiente e nasce come strumento a supporto delle molte imprese toccate dal tema, in vista delle imminenti scadenze.
Il prossimo gennaio sarà infatti un mese cruciale dal punto di vista delle scadenze normative riguardanti le sostanze chimiche contenute in miscele e articoli.
Ai relatori Andrea Barison, Area Ambiente e Sicurezza di Confindustria Lecco e Sondrio, e Giordana Tamborini, Junior Technical Manager Centro Reach s.r.l., il compito di introdurre e approfondire la materia.
In base alle disposizioni dell'Allegato VIII del CLP, molti formulatori e distributori di miscele pericolose dovranno adempiere all'obbligo di notifica al nuovo archivio europeo, creato al fine di armonizzare le modalità di trasmissione delle informazioni su tutto il territorio dell'Unione Europea.
Una delle novità principali introdotte con l'archivio europeo è la creazione di un identificatore unico di formula (UFI): un codice alfanumerico che collega la miscela con le informazioni trasmesse all'archivio.
Le aziende coinvolte sono quindi chiamate a verificare la necessità di doversi adeguare in temi brevi al nuovo sistema o la possibilità di attendere la sua definitiva entrata a regime fissata per gennaio 2025.
Sempre nel mese di gennaio 2021, entrerà in vigore il database SCIP, istituito ai sensi della direttiva quadro sui rifiuti. Attraverso lo SCIP, l'agenzia europea per le sostanze chimiche (ECHA) raccoglierà le informazioni sulle sostanze estremamente preoccupanti (SVHC) contenute in articoli o in oggetti complessi in concentrazioni superiori allo 0,1%. L'onere della notifica ricadrà su produttori, importatore, assemblatori e distributori di articoli.
La partecipazione all'incontro è gratuita, previa iscrizione on-line, per tutte le imprese associate.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco