Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 381.688.289
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 23/02/2021
Merate: 80 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 54 µg/mc
Lecco: v. Sora: 50 µg/mc
Valmadrera: 71 µg/mc
Scritto Giovedì 05 novembre 2020 alle 11:44

Chi vivrà, vedrà

Il Naviglio di Paderno studiato da Leonardo da Vinci – all’epoca in cui bazzicava (...o fuggiva dalla peste di Milano del 1485 -  l’epidemia magna ) in queste terre ai bordi del fiume ADDA.

Visto che siamo reclusi (PER SCAMPARLA DAL COVID.19) possiamo ragionevolmente pensare così: il Duomo di Milano (1386 fu voluto come ex voto per la scampata peste) da parte di Giangaleazzo Visconti che poi muore nella sua tenuta di caccia di Melegnano nel 1402.

Il santuario della Madonna della  Rocchetta in territorio di Paderno d’Adda (prov.Lecco) ma la chiesetta è dedicata alla Vergine e appartiene alla parrocchia di Porto d'Adda (prov.MB) ha lo stesso anno di fondazione del Duomo di Milano 1386 grazie al munifico benefattore milanese (e medico) Beltrando da Cornate.

Sta a significare che era un ex voto contro la morte nera raccontata da Giovanni Boccaccio. Beltrando fu anche benefattore del Duomo di Milano.

Leonardo da Vinci ospite dei MELZI a Vaprio d’Adda, anche lui aveva “lasciato la città” (fuga dalle città, questo fatto si sta ripresentando ancora ai nostri giorni..???!!!.) unendo l’interesse verso lo studio della natura con le impetuose correnti dell’Adda. Pare che il maestro di Vinci si sia avvicinato alla ANATOMIA dei Corpi per capire le causa di questa moria misteriosa e della peste di San Carlo.

Oggi come allora, siamo nella stessa incertezza e si parla che ne avremo per tutto il 2021!!! (prof.Antony Fauci- immunologo americano). Di certo oggi, non c’è ancora nulla ....Chi vivrà, vedrà....sempre stando obbedienti alle disposizioni di legge con molta prudenza, andiamo avanti con l’espressione ancora non me dispero e piano, piano proseguiamo.
Fiorenzo
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco