Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 419.590.726
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Mercoledì 04 novembre 2020 alle 17:26

Merate: la Bonacina di Galbiate costruirà la nuova palestra dell'istituto comprensivo

Sarà la Bonacina srl di Galbiate a realizzare la nuova palestra dell'istituto comprensivo di Merate.
La gara, espletata dopo l'individuazione di sei operatori economici tramite indagini di mercato, ha visto partecipare sei soggetti: la Colombo costruzioni per l'ambiente srl di Milano, l'Italgreen di Villa d'Adda, la Milani costruzioni di Merate, la Bonacina srl di Galbiate, la Moretti spa di Erbusco (Brescia) e la CME consorzio imprenditori edili di Modena.


Con un importo a base di gara di 1.186.201,62 euro di cui 1.146.201,62.= per opere a base d’asta ed €.40.000,00.= per oneri della sicurezza non suscettibili di ribasso, si è svolta la gara che ha visto la Bonacina uscire vincitrice.
La società, infatti, ha presentato l'offerta migliore con uno sconto del 6,189% per un totale di aggiudicazione pari a 1.115.263,20 euro di cui €.1.075.263,20.= importo dei lavori al netto del ribasso d’asta del 6,189 % ed €.40.00.
La questione della palestra, chiusa al termine della legislatura di Andrea Massironi, proprio alla vigilia delle elezioni, si protrae da tempo e, come si ricorderà, aveva visto la gara non particolarmente appetibile per gli operatori, per via di alcune difficoltà logistiche circa l'installazione dei macchinari per raggiungere l'area cantiere.
L'indagine di mercato ha portato all'identificazione di ben sei operatori economici e all'aggiudicazione al miglior offerente che ora potrà dare il via ai lavori particolarmente importanti visto che l'istituto comprensivo si è visto privare di uno spazio per l'attività fisica degli studenti senza sostanzialmente avere una alternativa alla pari.
S.V.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco