Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 375.757.623
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 26/01/2021
Merate: 22 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 12 µg/mc
Lecco: v. Sora: < 2 µg/mc
Valmadrera: 5 µg/mc
Scritto Venerdì 30 ottobre 2020 alle 16:44

Merate: aggiornamento Covid al Mandic rimasto "free" solo pochi mesi. 36 posti 'dedicati' programmati per arrivare a 129

Con la programmazione attuale il Mandic arriverà al 68% di occupazione dei posti letto dedicati al covid (129 in totale) e in quanto ospedale non hub potrà mantenere, come da direttiva regionale, solamente una "linea" quella di urgenza. Tutto il resto finirà al Manzoni. La chirurgia ordinaria, dunque, non è prevista a Merate ma all'interno dell'ASST, dunque a Lecco. Resta invariata, almeno per il momento, l'attività ambulatoriale.
È questo il quadro tratteggiato nel corso della conferenza stampa in streaming che il direttore generale Paolo Favini ha indetto in data odierna per dettagliare sulla situazione nella ASST lecchese.

Clicca sulla tabella per ingrandire

I numeri del resto parlano chiaro. Da ospedale “covid free” come era stato considerato, passati i mesi caldi della pandemia, il Mandic torna ad essere di nuovo presidio che accoglie i contagiati da dentro e fuori provincia. Come qualcuno lo ha definito più volte torna ad essere un “lazzaretto”.
Attualmente i posti letto disponibili sono 36, occupati 34. 33 i degenti risultati positivi, di cui 3 con casco cpap.
La medicina A è già al completo (16 posti) così come la pneumologia inrca covid 2 (8). La semintensiva Inrca ha ancora 2 posti liberi su sei e la rianimazione va verso la saturazione probabilmente già nelle prossime ore (5 posti su 6).
I 16 letti al filtro del primo piano sono completamente occupati.
A seconda della pressione si andranno ad aprire altri spazi: filtro verde terzo piano corpo C, filtro rosso primo piano corpo C, medicina B, neurologia degenza e cardiologia degenza, in maniera graduale e con una programmazione di arrivare fino a 129 letti, pari al 68% della capienza del presidio.
S.V.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco