Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 364.545.829
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 24/11/20
Merate: 62 µg/mc
Lecco: v. Amendola:42 µg/mc
Lecco: v. Sora: 34 µg/mc
Valmadrera: 41 µg/mc
Scritto Giovedì 29 ottobre 2020 alle 15:26

Cernusco: 4 positivi e 3 in isolamento. La sindaca, preoccupata, si appella alla unità

La sindaca Giovanna De Capitani
In base ai dati ufficiali comunicati dalla Prefettura di Lecco, Cernusco Lombardone al momento ha 4 persone positive al tampone per Covid-19, su uno storico di 65 casi dichiarati. Nessuno dei 4 soggetti è ospedalizzato. Per 2 di loro l'amministrazione comunale non è ancora riuscita a mettersi in contatto perché sono risultati irreperibili al loro indirizzo di residenza, mentre i recapiti telefonici non vengono più comunicati da ATS Brianza per motivi di privacy. A Cernusco si aggiungono altre 3 persone in isolamento precauzionale per essere state a contatto con un positivo.

A fornire queste informazioni è stata la sindaca Giovanna De Capitani, che si è mostrata seriamente preoccupata per l'esponenziale crescita della curva dei contagi in Brianza. "Non voglio valutare o giudicare l'operato delle istituzioni. La situazione è drammatica e necessita della collaborazione di tutti, cittadini compresi, per ottenere il risultato di fermare la curva del contagio e non rischiare ulteriori restrizioni che risulterebbero totalmente distruttive anche per la nostra economia locale" ha commentato De Capitani.

Gli uffici comunale sono in sofferenza per la riduzione momentanea del personale. A dichiararlo è stato sempre il primo cittadino: "Noi stessi amministratori stiamo operando in emergenza in un contesto faticoso e difficile, non ultimo un calo della presenza del personale in Comune. Dovuto a una serie di motivi, sono temporaneamente assenti delle figure importanti, soprattutto nell'ambito sociale, che in questo momento è quello più sottoposto alle necessità di dare risposte". Ha poi precisato: "Abbiamo in servizio 11 dipendenti, di cui tre della Polizia locale che fa il suo. Gli altri li dobbiamo ridistribuire sui servizi al territorio".

È stata data notizia che sarà riattivato lo Sportello Impresa, utile a sciogliere i dubbi sulla normativa in evoluzione.

A breve ATS Brianza farà uscire il calendario della campagna di vaccinazione anti-influenzale. I medici di base stanno già chiamando gli Over 65 con patologie croniche. Settimana prossima sarà il turno dei pazienti delle RSA, mentre da metà novembre verrà data la possibilità agli Over 65 e a seguire al personale sanitario e alle forze dell'ordine. Il Comune ha messo a disposizione dei medici di medicina generale il centro anziani per il 20, 21 e 22 novembre. Le prenotazioni avvengono tramite il proprio medico di famiglia.

Nel corso del Consiglio comunale la sindaca non ha negato le difficoltà che si stanno riscontrando nell'affrontare questa seconda ondata, manifestando anche un certo scoramento. Le comunicazioni di ATS Brianza avvengono in diversi casi a tempi sfalsati. "Se io ricevo la comunicazione da ATS dopo una settimana che la classe è già in isolamento domiciliare, è deludente perché abbiamo bisogno di saperlo subito per contattare le famiglie". Questo solo uno degli esempi portato in assise per esprimere quanto macchinosa sia la pratica quotidiana nell'attività dell'Ente.

Giovanna De Capitani ha rivolto dunque un appello all'unità: "Ritengo necessario abbandonare ogni forma di polemica o critica non costruttiva per concentrarci nel lavoro quotidiano e meticoloso che la contingenza ci richiede". La sindaca ha poi commentato la richiesta delle opposizioni ad essere maggiormente coinvolte nel percorso delle scelte amministrative: "Il nostro è un lavoro operativo faticoso che probabilmente non viene recepito. Quindi benissimo la condivisione, però vi invito quando abbiamo la necessità anche di volontari che vanno a fare la spesa per il servizio di consegna a domicilio a farvi avanti tutti. In questo momento siamo molto in crisi".

Ha commentato su questo ultimo punto il capogruppo di Identità e Futuro Nostro Cernusco, Gennaro Toto: "Seppur comprendo la posizione del sindaco quando dice che vi state impegnando tantissimo e state facendo oltre le vostre possibilità, probabilmente con scarso personale e pochissime risorse, e quindi quando c'è bisogno bisogna comprendere le forze che può mettere in campo l'amministrazione e farsi avanti, non mi pare che noi della minoranza siamo mai stati coinvolti in iniziative della maggioranza. Oltretutto ci siamo proposti di fare delle attività durante il periodo più difficile, ma siamo stati ringraziati per la disponibilità e messi da parte".
M.P.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco