Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 364.621.819
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 26/11/20

Merate: 88 µg/mc
Lecco: v. Amendola: 56 µg/mc
Lecco: v. Sora: 44 µg/mc
Valmadrera: 69 µg/mc
Scritto Giovedì 29 ottobre 2020 alle 08:45

Osnago: variazione da 400 mila € in arrivo Tra gli acquisti foto-trappole e telecamera

Nel prossimo Consiglio comunale di novembre gli amministratori saranno chiamati a votare una variazione di bilancio di quasi 400 mila euro, la penultima a disposizione. "Stabiliamo forse un record nella storia degli esercizi finanziari di Osnago" ha commentato il sindaco Paolo Brivio alla Consulta Bilancio di martedì 27 ottobre.


Una buona fetta di risorse al di sopra delle aspettative arriva dallo Stato, per l'esercizio delle funzioni fondamentali. Era già stata preventivata un'entrata di 38.600 euro a questa voce, pari al 30% (la restante parte era prevista per luglio 2021). Ora a saldo compaiono altri 153.250 euro.

I soldi a disposizione sono stati spalmati in maniera piuttosto uniforme sulle pagine del budget, per andare a riequilibrare o rimpolpare settori che, anche a causa della crisi da Covid-19, necessitano di una riparametrazione. Ne è un esempio pratico il contributo per coprire il maggiore costo della mensa (1.100 euro) o, sempre per la refezione scolastica, lo sconto alle famiglie per i figli successivi al primo che mangiano a scuola (1.900 euro). Vengono ridotte le aspettative dell'incasso dell'addizionale Irpef, per 60 mila euro, a fronte del disagio economico destinato ad aumentare.

Non solo aiuti diretti ai cittadini, ma anche opere e interventi pubblici. Sommando più capitoli, per la manutenzione del verde si arriva a una spesa di 24 mila euro in più rispetto al bilancio di previsione. "C'è una trentina di alberi che o hanno finito il ciclo vitale o saranno abbattuti perché ritenuti pericolosi - ha spiegato l'assessore Felice Rocca - Stiamo in realtà attendendo le perizie finali per i tigli di fronte al Municipio e per una serie di altri alberi. Sia per le alberature in piazza della chiesa sia per quelle fuori dalla scuola elementare sembra che le perizie abbiano confermato il buono stato". Tra le piante che saranno abbattute, alcune saranno sostituite nell'immediato con alberi a pronto effetto, per le altre bisognerà attendere la creazione di un bosco urbano di 5 mila mq nei pressi di via Olivetti, che sarà finanziato da Silea [clicca QUI]. 45 mila euro invece per la manutenzione delle strade. Un impegno tutt'altro che indifferente, considerando che gli interventi dovranno partire entro l'anno. Sistemazione dell'asfaltatura in via Mazzini, in via Trieste, in via Pinamonte e presso il parcheggio di Cascina Carolina. Dovrebbe essere anche ripristinato il muro esterno del cimitero sul lato Sud. Ci sono dei corpi illuminanti non attivi al bosco urbano e lungo la provinciale che andranno rimessi a posto.

Per 20 mila euro verrà acquistato un automezzo per gli operatori ecologici, dismettendo l'Ape. Sulla base dei preventivi 4.350 vengono poi investiti per la fornitura di fototrappole, per aiutare le indagini su chi abbandona rifiuti senza smaltirli correttamente in certe zone del paese particolarmente sensibili, e di una seconda telecamera mobile. Per tutto ciò fondamentali sono stati i 40 mila euro in più provenienti dagli oneri di urbanizzazione e l'arrivo delle riserve di Lario Reti Holding per 22.350 euro.
M.P.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco