Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 394.622.318
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
polveri sottili
Valore limite: 50 µg/mc
indice del 13/05/2021
Merate: 12 µg/mc
Lecco: v. Amendoa: 2 µg/mc
Lecco: v. Sora: < 2 µg/mc
Valmadrera: 7 µg/mc
Scritto Sabato 24 ottobre 2020 alle 15:36

Mensa e democrazia a Cernusco

Gentile redazione,
per fortuna ci sono ancora giornalisti che hanno voglia di partecipare alle sedute delle Consulte altrimenti non avremmo saputo nulla. La Democrazia a Cernusco non è proprio nelle corde dell'amministrazione (vedi bitumi-Andegardo, piazza, illuminazione, ecc.......) e delle sue estensioni. Nessun consigliere comunale d'opposizione ha ricevuto il link per poter partecipare in video-conferenza alla Consulta istruzione.
Premesso che il giornalista in questione abbia riportato correttamente (la premessa è d'obbligo, ma non ho grossi dubbi in merito) sono stupefatto dalle considerazioni emerse in questa seduta. Mi spiego: l'anno scorso fu scritta una lettera all'amministrazione firmata da decine di genitori (compreso il sottoscritto, forse questo è stato il vero problema) nella quale si evidenziava, oltre al fatto increscioso del "formaggino", anche una carenza nello svolgimento del servizio mensa da parte dell'attuale fornitore. Si citavano: quantità insufficiente, qualità scarsa o scadente e temperatura del cibo non adeguata. Da notare che le medesime indicazioni erano già apparse in alcune ispezioni della Commissione Mensa precedente, poi decaduta. Allora però sia la Consulta che l'amministrazione minimizzarono, liquidando il tutto come una bella e buona strumentalizzazione della vicenda da parte della minoranza (i soliti polemici). Peccato che ci troviamo oggi nuovamente a commentare una situazione esattamente identica a prima, con la differenza però che nessuno può dare una valutazione oggettiva in quanto la Commissione Mensa non è autorizzata alle "ispezioni" a scuola e ad assaggiare il cibo, per via delle norme anti COVID-19. Questo mi fa pensare che i problemi scolastici sono problemi reali solo se riportati da alcuni genitori e solo se strumentali a mettere in evidenza positiva l'amministrazione. Notare, infine, che per ringraziare la SER-CAR (facciamo nomi) del buon lavoro svolto (si fa per dire, ovvio) il Comune le ha riconosciuto un aumento del costo del servizio.
Gennaro Toto - capogruppo Identità Futuro Nostro Cernusco
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco